CONDIVIDI
cyberpunk 2077 dichiarazioni

Il nuovo progetto dei creatori di “The Witcher”cyberpunk 2077 dichiarazioni

CD Project Red, casa polacca, ha fatto “il botto” con la serie di videogiochi “The Witcher”, diventando, ben presto, una delle più amate case sviluppatrici del mercato.cyberpunk 2077 dichiarazioni

Il loro ultimo successo, The Witcher 3, ha raccolto il consenso sia di critica che di pubblico, tanto che alcuni lo hanno definito addirittura il “Gioco Action RPG definitivo”.

Oggi, CD Project Red sta dedicando tutte le sue risorse a Cyberpunk 2077, titolo che abbandona l’universo fantasy ideato da Andrzej Sapkowski per esplorare un universo, per l’appunto, Cyberpunk.

A differenza della saga di The Witcher, il gioco sarà affrontabile esclusivamente in prima persona. Una caratteristica che, secondo gli sviluppatori, permetterà una maggiore immersione nell’universo al Neon descritto nel gioco.cyberpunk 2077 dichiarazioni

cyberpunk 2077 dichiarazioni

Le dichiarazioni del Quest Designer

Come in The Witcher, pero’, la parola d’ordine per Cyberpunk 2077 è “libertà”.

Mateusz Tomaszkuewucz, Quest Director dell’azienda, ha dichiarato:

“Sarà possibile affrontare una quest in diversi modi: utilizzando sia armi leggere che armi pesanti, oppure evitare qualsivoglia scontro a fuoco. Ad esempio, se si desidera agire in furtività, saranno sbloccati diversi passaggi e scorciatoie che non sarebbero altrimenti utilizzabili se si utilizza un altro approccio.”

Le dichiarazioni di Mateusz Tomaszkuewucz lasciano presupporre una libertà quasi totale del giocatore che, come nei giochi dedicati alle avventure dello strigo dai capelli bianchi, andrà ad influire sullo svolgimento della trama.

Ad essere onesti, non c’è veramente nulla di nuovo: diversi videogiochi hanno adottato, in maniera più o meno riuscita, questo tipo di “approccio libero”.

Titoli quali Dishonored, Deus Ex Human revolution e Mass Effect concedevano una libertà simile al giocatore, sebbene scendendo a compromessi piuttosto evidenti.cyberpunk 2077 dichiarazioni

Il quest designer ha, inoltre, ribadito che nel gioco saranno presenti un gran numero di armi offensive, sia da fuoco che bianche, e che ciascuna di esse possa essere potenziata e personalizzata.

Una “libertà mutilata”?cyberpunk 2077 dichiarazioni

Tuttavia, alcune dicerie vedono la libertà promessa dalla casa polacca fortemente limitata da una scelta di gameplay piuttosto controversa.

Sembra, infatti, che il giocatore non potrà attaccare e uccidere gli NPC “bambini”.

Decisione discutibile che, tra l’altro, fece già parlare di se l’11 Novembre dell’ormai lontano 2011, data d’uscita di The Elder Scrolls: Skyrim.

Anche nel titolo targato Bethesda è, infatti, impossibile uccidere i bambini all’interno del gioco, a meno di non ricorrere a script e codici di comando da inserire direttamente nella console di gioco.

cyberpunk 2077 dichiarazioni
Cyberpunk 2077 uscirà nei negozi il 16 aprile 2020.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO