CONDIVIDI
flash battery storedot ricarica cellulareflash battery storedot ricarica cellulare

La startup israeliana Storedot sta portando a termine un progetto, già presentato durante il CES di Las Vegas nel 2015, su una tecnologia in grado di proporre batterie con tempi di carica irrisori: the FlashBattery!

Obiettivo: ridurre drasticamente i tempi di ricarica delle batterie. La startup israeliana ha realizzato delle batterie di nuova generazione capaci di ricaricarsi completamente in soli 5 minuti. Le batterie di Storedot sono realizzate con speciali materiali. Questi consentono un trasferimento incredibilmente veloce di ioni dall’anodo al catodo nel processo elettrico che sta alla base della carica degli accumulatori. Il funzionamento di questo prodotto innovativo è assicurato non solo dai classici ioni di litio  posti solitamente nelle attuali batterie. Può anche contare su un insieme di composti organici e nano materiali.

Quella che sembra essere una tecnologia del futuro sarà rilasciata sul mercato probabilmente agli inizi del prossimo anno. 

flash battery storedot ricarica cellulare“Stiamo valutando alcune opzioni con alcuni partner strategici del settore automobilistico al fine di poter rafforzare il processo produttivo in Asia e raggiungere la produzione di massa il prima possibile”. Questo è ciò che ha dichiarato il CEO della startup, essendo consapevole del fatto che “la tecnologia attualmente disponibile per le batterie richiede lunghi periodi di ricarica che rendono inadeguato l’uso di veicoli elettrici per la maggior parte della gente. La ricarica rapida è il punto critico che manca per garantire la diffusione dei veicoli elettrici”.

La FlashBattery può raggiungere una carica completa in soli 5 minuti. Mantenere in movimento un veicolo elettrico per 300 miglia (480 km).

Essa può essere anche utilizzata nel settore della telefonia mobile. Il tempo di ricarica mediamente previsto per uno smartphone è di soli 60 secondi.

Realtà o fantascienza?

Potrà mai questa tecnologia comprimere i tempi d’attesa? Guidarci verso nuove forme di automazione e di miglioramento delle prestazioni attuali?

Non ci resta che aspettare, ricordando che “nell’oggi cammina già il domani” (S.T. Coleridge)

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO