I migliori giochi ambientati nel mondo di Harry Potter

Durante il recente PlayStation State of Play è stato finalmente rilasciato un primo gameplay trailer di Hogwarts Legacy, l’atteso titolo ambientato nell’universo di Harry Potter. Harry Potter migliori giochi

In attesa dell’arrivo di questo nuovo titolo del franchise, abbiamo deciso di ripercorrere la storia dei videogiochi di Harry Potter. Dopo aver trattato quelli che sono a parer nostro i titoli peggiori legati al franchise di Harry Potter, in questi articolo specifico analizzeremo le opere più interessanti ambientate ad Hogwarts e dintorni.

Bisogna specificare che in alcuni casi si prenderà in esame la versione console e/o PC del titolo, escludendo quindi le varie versioni portatili. Harry Potter migliori giochi

7) Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Harry Potter migliori giochi 4

Il Principe Mezzosangue ha una grande Hogwarts da esplorare, una delle ricreazioni più vicine al castello del film nella serie videoludica. Ha inoltre un interessante meccanismo di livellamento che deriva dall’interazione con i vari oggetti nel mondo, i quali rilasciano piccoli scudi da raccogliere.

Il punto debole del gioco è principalmente legato al comparto tecnico. Gli ambienti di gioco appaiono piacevoli, ma i modelli dei personaggi sembrano decisamente bizzarri, con facce e proporzioni del corpo deformate. Il gioco è composto inoltre dagli stessi tre minigiochi che si ripetono a intervalli regolari: i duelli, il Quidditch e le pozioni. Fortunatamente, ognuno di essi è abbastanza divertente, e le pozioni in particolare sono un’ottima aggiunta al gameplay.

6) Harry Potter e l’Ordine della Fenice

ordine della fenice

Dopo il disastroso Il calice di fuoco, L’Ordine della Fenice riportò la serie alle sue radici con la possibilità di esplorare liberamente il castello. Tra il terzo e questo quindi capitolo della serie, comunque, molte cose cambiarono, visto che per lo stile artistico del gioco venne adottato un approccio più realistico per allinearsi ai film, lontano quindi dall’atmosfera più cartoon dei primi tre titoli della serie. Nonostante tale cambiamento, ritorna il già citato free-roaming in una Hogwarts più viva che mai.

La cosa migliore di questo capitolo è il dover radunare i membri dell’Esercito di Silente nell’affrontare la crudele Dolores Umbridge e la sua tirannia ad Hogwarts. Anche qui, come il suo successore già trattato nella precedente posizione, a livello tecnico i modelli poligonali dei personaggi soffrono di alcuni problemi, ma per il resto rimane uno dei titoli più interessanti del franchise.

5) Harry Potter e la coppa del mondo di Quidditch

coppa del mondo di Quidditch

Con Il prigioniero di Azkaban in uscita due anni dopo il suo predecessore, EA aveva bisogno di colmare il vuoto del 2003 con un gioco dedicato all’universo di Harry Potter. Per fare ciò venne deciso di basare un intero titolo sui minigiochi di Quidditch dei primi due capitoli della serie e creare quindi un titolo completo basato proprio sull’iconico sport magico.

Il risultato è Harry Potter e la coppa del mondo di Quidditch, un gioco di sport fantasy sorprendentemente solido, caratterizzato da una miriade di squadre, coppe e sfide. I controlli possono risultare un po’ macchinosi, ma l’unicità di questo capitolo lo rende tra i più interessanti, ed è un peccato che tale esperimento non abbia mai avuto un seguito. Questo è colpa probabilmente del fatto che nei film, a partire dal quarto film in poi, il Quidditch si è defilato sempre di più fino a scomparire del tutto.

4) Harry Potter e la pietra filosofale

pietra filosofale

La prima incursione di Harry Potter nel mondo dei giochi fu accolta in maniera piuttosto fredda da critica e pubblico, ma da allora La pietra filosofale ha ottenuto sempre più consensi anche per via dell’ilarità generata dai modelli poligonali della versione per la prima PlayStation. Questo è infatti il gioco che ci ha regalato il meme di Hagrid, così come ogni altra versione deformata dei personaggi della serie. La grafica, sebbene colorata, è invecchiata parecchio male così come il gameplay, con i tipici controlli imbarazzanti e picchi di difficoltà che affliggevano molti dei giochi della prima generazione 3D.

Come mai La pietra filosofale si trova così in alto in classifica, quindi? Perché ha un fascino innegabile e un’atmosfera fantastica ancora oggi. Il poco noto team britannico Argonaut Games ebbe il compito di essere il primo a portare il mondo di Harry Potter sulle console domestiche e, con tutti i limiti dell’epoca, fece un lavoro ammirevole, impostando gli elementi che avrebbero fatto la fortuna dei giochi successivi. La pietra filosofale per la prima PlayStation rimane un’esperienza genuinamente divertente e suggestiva, e le successive versioni per PC, PlayStation 2, Xbox e GameCube migliorarono significativamente i problemi legati al tragicomico aspetto tecnico.

3) LEGO Harry Potter (Anni 1-4 e Anni 5-7)

lego

Harry Potter a livello videoludico deve molto della sua fortuna anche ai titoli targati LEGO, i quali ricreano in maniera goliardica tutti gli eventi visti nei vari film della serie. Anni 1-4 è il migliore dei due titoli di Lego Harry Potter, sebbene non sia graficamente avanzato come il suo sequel. Il titolo in questione presenta una Hogwarts esplorabile (così come Diagon Alley) e declina la trama con l’ironia tipica dei giochi LEGO. Anni 1-4 è uno dei giochi LEGO più divertenti e presenta una straordinaria espansione della tipica formula con l’inclusione dei vari incantesimi, pozioni e abilità specifiche del personaggio. C’è una quantità davvero vasta di contenuti, con svariati segreti, personaggi giocabili e collezionabili. Inoltre è presente un editor di livelli, un aspetto non implementato nel suo sequel.

Anni 5-7, seppur non riesca a raggiungere a livello qualitativo il suo predecessore, riesce comunque a essere superiore agli altri titoli visti fin qui grazie al collaudato gameplay LEGO e ad alcune belle innovazioni. Con gli ultimi due film che si svolgono al di fuori di Hogwarts, TT Games decise di aggiungere altre aree alla mappa.(anche se a spese di un castello di Hogwarts più piccolo). I giocatori possono quindi esplorare aree come Londra e i campeggi degli ultimi due film. Oltre a questo, il gioco utilizza un nuovo motore di gioco decisamente superiore a quello utilizzato per il suo predecessore.

2) Harry Potter e la camera dei segreti

Harry Potter migliori giochi 2

Il team di sviluppo Eurocom prese formula base de La pietra filosofale di Argonaut Games e la espanse in vista della nuova generazione di console,.creando un gioco che molti considerano il migliore della serie. La camera dei segreti prese gli elementi di gameplay del primo gioco e li ampliò,.permettendo ai giocatori di esplorare una splendida Hogwarts mentre scoprivano misteri e raccoglievano i fagioli di Bertie Bott per scambiarli con Fred e George.

Ogni aspetto è migliorato rispetto al predecessore. Gli incantesimi erano vari e divertenti da usare, a livello tecnico le versioni PlayStation 2, Xbox e GameCube fecero dimenticare gli orrori del primo titolo su PlayStation e la colonna sonora è tra le migliori della serie. Jeremy Soule, che aveva già curato i temi musicali del primo gioco, qui si superò abbinando perfettamente le sue melodie all’incredibile atmosfera dell’opera. Senza dubbio, La camera dei segreti era, ed è tuttora, uno dei migliori giochi ambientati nel mondo di Harry Potter.

1) Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Harry Potter migliori giochi 2

Sebbene sia un po’ più breve de La camera dei segreti, Il prigioniero di Azkaban ampliò ogni aspetto del suo predecessore. In questo capitolo, i giocatori possono passare liberamente dal giocare nei panni di Harry, Ron ed Hermione,.il che significa che vengono introdotte nuove meccaniche di gioco legate proprio alla collaborazione dei tre e all’utilizzo specifico di un personaggio in base all’occorrenza. Correre per il mondo di gioco con i tre protagonisti della serie significa che questo titolo abbraccia una delle dinamiche centrali del franchise, ovvero l’amicizia del trio.

Il combattimento con gli incantesimi è ancora più vario grazie al fatto che ogni personaggio padroneggia incantesimi diversi,.l’esplorazione era ai massimi storici per l’epoca e la risoluzione di enigmi era resa ancor più magistrale grazie a un’atmosfera unica, tra la meraviglia e l’inquietudine. I giocatori possono inoltre cavalcare l’Ippogrifo Fierobecco e, dopo aver completato il gioco,.potranno trovare la creatura alata in attesa presso la capanna di Hagrid in qualsiasi momento. Sarà possibile quindi volare intorno all’intero castello in groppa a Fierobecco,.cosa che permetterà di vedere Hogwarts da una prospettiva completamente nuova scoprendo forzieri e altri segreti nascosti in aree inaccessibili senza l’Ippogrifo.

Le missioni delle varie lezioni sono tutte mini-avventure emozionanti all’interno della storia principale, che a sua volta vede alcune sorprendenti deviazioni lungo il percorso per mantenere i fan coinvolti fino alla fine. Il già citato Jeremy Soule realizza un’altra colonna sonora fenomenale, con un tema principale sorprendente che nulla ha da invidiare con i temi presenti nei film. Non è presente il Quidditch, ma è l’unico neo in un titolo che, per i fan di Harry Potter, rasenta la perfezione.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento e continuate a seguirci su Men’s Enjoy! Harry Potter migliori giochi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi l'articolo:

Iscriviti

Popular

Potrebbero interessarti
Related

Nintendo Switch Sports: due attori di Harry Potter presentano il gioco

Due ex star della serie di film di Harry...

I peggiori giochi ambientati nel mondo di Harry Potter

Durante il recente PlayStation State of Play è stato...

Hogwarts Legacy: ecco il gameplay trailer dello State of Play

Durante il recente PlayStation State of Play è stato...

Hogwarts Legacy: in arrivo uno State of Play dedicato al titolo

Sony ha annunciato un altro evento PlayStation State of...