Sono tanti ormai i patiti di tatuaggi. C’è chi li abbina a un significato o a un ricordo importante.

BoostGrammer

E chi, invece, li ostenta semplicemente per ragioni estetiche.

In ogni caso, quando si decide di tatuarsi la pelle, è sempre necessario ricorrere ad alcune accortezze, per evitare, in futuro, eventuali danni. tatuaggi pericolosi

I consigli tatuaggi pericolosi

Innanzitutto, bisogna assicurarsi che il tattoo sia eseguito in un ambiente sicuro e attraverso strumenti sterilizzati.

tatuaggi pericolosi

Ma, in realtà, l’insidia può nascondersi anche dietro il pigmento usato.

Sostanze di bassa qualità o non conformi, infatti, possono provocare danni gravissimi, o addirittura uccidere.

Ecco perché dovete sempre informarvi su cosa viene a contatto con la vostra pelle.

Il Ministero della Salute, peraltro, ha recentemente richiamato e disposto il divieto di commercializzazione del pigmento per tatuaggi CARAMEL, appartenente alla marca americana Eternal Ink.

Infatti, in base al campionamento eseguito dai Nas di Taranto, e alle analisi compiute dall’Agenzia Provinciale per l’Ambiente del Piemonte sul lotto R-136 con scadenza 06/2020, sono state isolate evidenti tracce di Toluidina 67mg/kg e Anisidina 74mg/kg, non conformi alle regole europee.

Fa male perché…

Il pigmento CARAMEL, in particolare, presenta un rischio di natura chimica/cancerogena.

Quindi, prima di fare un tatuaggio, assicuratevi che il prodotto sia a norma, controllando direttamente la boccetta.

Adiconsum, a tal proposito, ha stilato un breve Vademecum:

  • rivolgersi solo a centri che garantiscano il rispetto delle norme igieniche e la prevenzione dei rischi sanitari;
  • verificare che i laboratori siano autorizzati, che utilizzino metodi corretti di sterilizzazione degli utensili e che gli inchiostri siano omologati e confezionati in contenitori monodose del tipo “usa e getta”;
  • accertarsi che il tatuatore indossi guanti monouso e mascherina;
  • controllare che la zona di pelle da tatuare sia sana, senza lesioni di alcun tipo;
  • richiedere la fattura al momento del pagamento;
  • curare bene il tatuaggio appena fatto;
  • tenere sotto controllo la zona tatuata e ricorrere al medico se si presentano sintomi come febbre, arrossamento, infiammazione, dolore, ecc.

Da ricordare

Per un anno, le persone che hanno deciso di tatuarsi non possono donare sangue.

Per i minorenni, inoltre, un genitore o il tutore devono firmare un’autorizzazione, un consenso informato, presentato dal tatuatore stesso.

State molto attenti, dunque. E continuate a restare aggiornati, seguendoci su Men’s Enjoy!

tatuaggi pericolosi tatuaggi pericolosi tatuaggi pericolosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui