CONDIVIDI
Andrea Vetrano travel blogger

Una vita in viaggio è un po’ il sogno di tutti e pensare che c’è chi è riuscito a farne un secondo lavoro. Andrea Vetrano ha fatto della sua vita un viaggio, un viaggio nei luxury hotel per mostrare le bellezze che il nostro pianeta ha da offrirci, dal posto dietro l’angolo all’angolo più sperduto sulla terra.

Noi di Men’s Enjoy abbiamo viaggiato con la mente insieme ad Andrea per capire come funziona la vita da travel blogger e nello specifico il mondo del luxury. Andrea Vetrano travel blogger

Ciao Andrea, parlaci un po’ di te Andrea Vetrano travel blogger

Sono nato e cresciuto a Catania, una delle più belle città Siciliane e sono laureato in Informatica. Lavoro per una banca Italiana e come seconda attività sono un luxury travel blogger. Il mio obiettivo è sia mostrare le bellezze e le eccellenze del mio territorio ed inoltre mostrare magnifici ristoranti, hotels, resorts ed esperienze uniche all’estero.

Andrea Vetrano travel blogger

Hai fatto della passione per i viaggi il tuo lavoro, com’è iniziato tutto e quando hai capito che viaggiare sarebbe stato quello che
avresti voluto fare nella vita?

Vorrei rispondere a questa domanda con una cosa che ho recentemente scoperto tramite un articolo. Vi è un gene chiamato DRD4-7r “gene del viaggio” che induce le persone ad essere curiose e al desiderio continuo di correre dei rischi. Solo il 20% della popolazione mondiale ha questo gene. Io credo di averlo! Il mio primo viaggio è stato ad 1 anno quando i miei mi hanno portato in Irlanda. Esplorare luoghi sconosciuti, cercare nuove esperienze e trovare ispirazione in diverse culture e tradizioni sono da sempre la mia passione. Ho iniziato a pubblicare le foto dei miei viaggi su Instagram nel 2014 ma ho iniziato a studiare ed appassionarmi sempre di più a questo social soltanto nel 2017. Precedentemente tutte le foto dei miei viaggi le pubblicavo su Facebook con un discreto successo ma nel 2017 ho visto tanti profili che mi hanno ispirato e mi hanno spinto a creare il mio profilo Instagram. Ho imparato a usare bene gli hashtag ed i tags e pagine importanti del settore hanno condiviso i miei scatti.

Quali posti hai visitato? E se dovessi chiederti qual’è stato il viaggio che porterai per sempre nel cuore e perchè?

Considerando che viaggio da quando ho 1 anno, i posti che ho visitato sono davvero tanti. Uno dei posti che porterò per sempre nel cuore è Bali, chiamata anche l’isola degli Dei. Mi è rimasta nel cuore principalmente per la cultura, la natura e le persone che la popolano. I Balinesi sono accoglienti, gentili e sempre disposti a regalarti un sorriso, sorrisi genuini che nascono da uno stile di vita più rilassato e da una naturale predisposizione ad amare il prossimo.Andrea Vetrano travel blogger

Sei specializzato nei viaggi luxury, come mai hai prediletto questo settore?

Andrea Vetrano travel blogger

Sinceramente ho scelto questo settore perché sono stato sempre affascinato ed è anche un segmento che non conosce crisi.

Per i meno informati come funziona il lavoro da travel blogger, come si avvia la collaborazione, ti contatta l’hotel direttamente?

Si, contattano direttamente gli hotel oppure si manda una proposta di collaborazione con un media kit in allegato che riguarda tutti i lavori passati e ciò che proponi. Di solito si propongono recensioni sul blog personale e foto da pubblicare nei social in cambio di compenso stabilito, di notti gratuite ed esperienze all’interno dell’hotel in questione.

Pensi che i viaggi luxury siano ancora per pochi o ormai attraverso le agenzie si riesce a fare un viaggio simile a prezzi vantaggiosi?

Certo, ci sono tantissimi siti ed applicazioni che offrono tariffe scontate in hotels e resorts di lusso però ovviamente non in alta stagione.

Sei tipo da posto turistico o ti piace scovare l’angolo più nascosto sulla terra?

Sinceramente entrambi, mi piacciono i posti turistici e anche scoprire qualche bel posto e magari suggerirlo al mio audience tramite il mio blog ed i miei profili social.

Sei un viaggiatore solitario oppure meglio avere una buona compagnia?

Ultimamente ho apprezzato molto il viaggiare da solo, credo che quando si viaggia da soli inconsciamente siamo più aperti verso gli altri, si impara a cavarsela da soli in realtà e culture diversissime dalle nostre e si scopre inoltre quali sono i propri limiti e quanto si è disposti a sfidarli.

Andrea Vetrano travel blogger

I social sono tutto in quest’ultima generazione, che uso nei fai tu per mezzo del tuo lavoro?

Io personalmente uso Facebook come pagina privata per gli amici più stretti ed invece Instagram esclusivamente per lavoro dato che sono seguito da Hotel, Resort e ristoranti molto importanti . Secondo dei sondaggi condotto da aziende del settore , il 90% delle attività che operano nel marketing e nella comunicazione hanno lanciato una compagna che preveda l’impiego di un influencer. La motivazione sta nel fatto che noi veniamo percepiti dai potenziali clienti come clienti stessi e non come testimonial, quindi quando le campagne pubblicitarie sono ben progettate, L’influencer non verrà mai percepito dai consumatori come uno spot ma come un consiglio fidato. Essere in questo settore non è neanche semplice perché vi è una notevole mole di lavoro tra cui produzione ed editing dei contenuti, gestione strategica dei social, e continua attività commerciale che include la ricerca di clienti per i propri servizi.

Prossimi viaggi in programma?

Prossimi viaggi in programma: Grecia e Maldive.

Qual’è il tuo più grande sogno nel cassetto?

Sono superstizioso e se lo dico ad alta voce non si avvera quindi preferisco non dirlo.

Vi consigliamo di dare un occhio alla sua bellissima galleria su Instagram e al suo sito web: attenzione la voglia di viaggiare è garantita.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO