CONDIVIDI
Fallout anthem controversie

Tempo di menzogne e delusioniFallout anthem controversie

Negli ultimi anni abbiamo visto il rilascio di diversi Videogiochi che hanno deluso, fin da subito, le aspettative degli utenti.Fallout anthem controversie

I due esempi che, più di tutti, hanno suscitato malcontento e disappunto da parte dei giocatori sono sicuramente Anthem, figlio di quella Bioware ridotta ormai ad un’ombra di se stessa, e Fallout 76, edito da Bethesda.

Proprio quest’ultimo è diventato, a causa delle affermazioni ardite degli sviluppatori e delle promesse non mantenute, un vero e proprio meme in pochissimo tempo.

i “16 volte i dettagli” promessi da Todd Howard in merito al MMO dell’universo di Fallout si sono concretizzati in un gioco che, letteralmente, fa acqua da tutte le parti e che somiglia più ad una (brutta) mod di Fallout 4 che ad un gioco completo.

Anthem non fa eccezione: le promesse di una trama solida e di un gameplay fortemente influenzato dalle scelte dei giocatori si sono andate ad infrangere con la realtà dei fatti, che vede Anthem come un titolo decisamente banale e dimenticabile.

Gli sviluppatori stanno, più o meno attivamente, cercando di “salvare il salvabile”, rilasciando patch correttive e facendo il possibile per rendere i loro prodotti all’altezza delle aspettative.

Ma una voce si staglia fuori dal coro.Fallout anthem controversie

No Man’s Sky: le controversie e le promesse disilluse

Alcuni videogiocatori sicuramente ricorderanno “No Man’s Sky”, titolo del 2016 firmato Hello Games, e l’ondata di polemiche che seguì il suo rilascio.

I filmati promozionali, infatti, differivano nettamente da ciò che offriva il gioco vero e proprio, tanto che un’inchiesta venne aperta nel Regno Unito per “pubblicità ingannevole”.

Dopo essere rimasto per anni avvolto nel dimenticatoio e nel silenzio più totale, solo in tempi recenti il titolo sembra essere migliorato qualitativamente. A più di tre anni dalla sua uscita.

Fallout anthem controversie

Sean Murray e il consiglio alle  aziende AAAFallout anthem

Uno dei fondatori di Hello Games, Sean Murray, ha commentato, in una conferenza avvenuta nel Regno Unito, la situazione attuale di titoli come Anthem e Fallout 76, consigliando a Bethesda e Bioware di “rimanere in silenzio”.Fallout anthem controversie

“Dall’uscita di No Man’s Sky, ci sono stati diversi titoli il cui lancio è stato piuttosto travagliato e questo ha attratto un sacco di giocatori, ma ha anche causato problemi al titolo stesso. Posso capire che EA, Microsoft e Bethesda cerchino di calmare l’ira dei giocatori con le semplici parole, nel bene o nel male, quest’operazione di imbonimento non sortisce mai gli effetti sperati.”

Sebbene Murray non citi mai apertamente i titoli in questione, i riferimenti a quest’ultimi sono palesi.Fallout anthem controversie

Cosa riserverà il futuro per Anthem e Fallout 76?

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

 

LASCIA UN COMMENTO