CONDIVIDI
abbigliamento uomo montagna decathlon

Avete notato che ultimamente la moda uomo propone un abbigliamento da esploratore del Polo Nord?

L’artic look si è fatto largo tra le tendenze più significative. Tanti i marchi che gli hanno reso omaggio. abbigliamento uomo montagna decathlon

I dettagli abbigliamento uomo montagna decathlon

White Mountaineering, in particolare. Non lo conoscono in tanti, ma è il più impegnato nel dibattito sui cambiamenti climatici, sul rapporto con la natura, e sulle conseguenze socio-culturali.

Si tratta di un marchio che nasce in Giappone, fondato nel 2006 dallo stilista Yosuke Aizawa, che ha avuto l’intelligenza di intercettare e interpretare il sogno di una vita en plein air.

abbigliamento uomo montagna decathlon

Desiderio tradotto, poi, in linguaggio edgy, masticato anche dal fashion system.

I nuovi piumini abbigliamento uomo montagna decathlon

Uno spunto diventato moda. E non solo come conseguenza di climi più rigidi.

Si è unito al coro anche Moncler, che ha dato vita ai piumini adatti a scalare il K2 negli anni Cinquanta, e ormai compagni inseparabili delle nostre vite in città.

Il marchio diretto da Remo Ruffini è stato inserito, non a caso, negli indici Dow Jones Sustainability World & Europe per i settori del tessile.

Merito del successo e dell’ottima gestione del business, secondo i criteri di responsabilità economica, sociale, e ambientale.

abbigliamento uomo montagna decathlon

Non solo moda, dunque. Anche rispetto per il mondo in cui viviamo.

Valori etici, che ci portano a vestirci come Sir Wilkins, esploratore australiano scomparso il primo dicembre 1958, le cui ceneri furono sparse proprio al Polo Nord per rendere omaggio alle sue imprese artiche.

O come il valoroso Ernest Shackleton, che voleva attraversare a piedi il continente antartico, decidendo solo in extremis di salvare il suo equipaggio.

Gli altri

Nel frattempo, Louis Vuitton ha mandato in passerella dei paffuti duvet monogrammati, bardando i modelli con maxi sciarpe, come se dovessero affrontare il vento siberiano.

Emporio Armani ha puntato sullo zaino oversize, proposto a più riprese con cappottini imbottiti o giacconi tecnici.

E completato da calzature ispirate ai doposci di pelo degli anni Settanta.

abbigliamento uomo montagna decathlon

JW Anderson si è lasciato affascinare dai backpack che ha voluto per lo show di Loewe, di cui è alla guida dal 2013.

Mentre per la collezione che porta il suo nome, si è sbizzarrito con ensemble all’insegna di maxi giubbotti di piumamaxi cappucci e maxi sciarpe, con ai piedi scarpe molto simili a quelle di scalatori d’altri tempi.

Dsquared2, dal canto suo, ha contaminato l’idea con accenti heavy-metal, per un esploratore fuori dal comune.

Infine, Takahiromiyashita The Soloist ha dato sfoggio del suo armamentario di cinghie e imbragature da ferrata su giacche da ghiacciaio, con bavagli anti-gelo, legati sul naso.

L’obiettivo comune? Denunciare il rischio di estinzione di un luogo tanto unico quanto necessario all’equilibrio del pianeta: i ghiacciai.

Si sposta così l’attenzione dalla routine quotidiana ai problemi del nostro pianeta, facendo sentire tutti un po’ più “eroi”.

Seguiteci su Men’s Enjoy!

abbigliamento uomo montagna decathlon abbigliamento uomo montagna decathlon

LASCIA UN COMMENTO