I castelli e le antiche fortezze sono ciò che ci rimane di epoche passate, epoche in cui re e sovrani – per difendersi dai nemici o semplicemente per avere residenze lussuose per sè e i propri sudditi – facevano costruire imponenti strutture.Castelli belli visitare Italia

BoostGrammer

Questi castelli, arroccati su monti o in paesaggi naturali mozzafiato, sono in grado di regalarci bellezze senza tempo e quasi fiabesche. Entrare in uno di questi castelli ci riporta indietro nel tempo delle corti, dei re, delle dame e dei cavalieri.

Ne esistono vari sparsi per tutto il mondo, ma ve ne sono numerosissimi anche in Italia e non hanno nulla da invidiare a tutti gli altri. Ecco allora quali sono i più bei castelli della nostra penisola.

Castelli belli visitare Italia

Castelli in ItaliaCastelli belli visitare Italia

Castello Scaligero di Malcesine (Veneto)

È un castello medievale che si trova nel comune di Malcesine, in provincia di Verona. Il castello ha visto susseguirsi diversi popoli e famiglie: Longobardi, Franchi, Scaligeri, Veneziani, Visconti, Francesi ed Austriaci. A renderlo famoso anche lo scrittore tedesco Goethe che nella sua opera Viaggio in Italia ne fornì disegni e descrizioni.

Castello Scaligero di Sirmione (Lombardia)

È una rocca di epoca scaligera e un raro esempio di fortificazione lacustre marino. Noto per essere il punto di accesso per il centro storico di Sirmione e per essere uno dei castelli che si sono meglio conservati.

Castello Aragonese (Ischia)

Fu voluto dal tiranno Gelone di Siracusa, poi passò nelle mani di Partenopei e Romani, per finire infine nelle mani degli Aragonesi che lo resero così come lo vediamo noi adesso. Si ispira al “fratello” Maschio Angioino di Napoli. Collocato sul versante orientale dell’isola, su una roccia trachitica, all’inizio vi si poteva accedere solo via mare, in seguito venne costruito un ponte in muratura per collegarlo alla terraferma.Castelli belli visitare Italia

Rocca Calascio (Abbruzzo)

Rocca medievale, voluta da Ruggero II d’Altavilla nonchè una delle più alte d’Italia. Si trova all’interno di un complesso paesaggistico mozzafiato: il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Forte Diamante (Liguria)Castelli belli visitare Italia

È un forte difensivo settecentesco ideato dall’ingegnere Jacques De Sicre tra il 1756 e il 1758 e prende il nome dal onte sul quale è stato eretto. Appartiene ad un complesso difensivo di cinte murarie insieme ai forti Fratello Maggiore, Fratello Minore e Forte Puin.

Castello di Miramare (Friuli-Venezia-Giulia)

Residenza della corte asburgica, in particolare di Massimiliano d’Asburgo-Lorena e della sua consorte. Si trova a Trieste in un contesto quasi fiabesco: circondato da un ampio parco e dalle acque del golfo di Trieste.

Castel dell’Ovo (Campania)

Il più antico castello di Napoli e deve il suo nome ad una leggenda che volle il poeta Virgilio collocare sotto le sue fondamenta un uovo: se si rompe l’uovo gravi catastrofi si abbatteranno sulla città. Vi sono passati diversi popoli e diverse famiglie: romani, normanni, angioini, svevi, aragonesi, Vicerè e Borbone.

Forte di Bard (Valle d’Aosta)

Una fortezza di sbarramento del primo ottocento fatta riedificare nel XIX secolo da Casa Savoia. È collocato su una rocca che sovrasta il borgo di Bard, da cui prende il suo nome. Si tratta di un complesso di tre edifici collocati su tre differenti livelli.

Castel Sant’Angelo (Lazio)

Il Castello si trova a Roma, lungo il Tevere e si raggiunge attraversando il Ponte degli Angeli. È conosciuto anche come Mausoleo di Adriano in quanto la sua prima funzione fu proprio quella di monumento funerario. Ha subito diverse modifiche in epoca romana, nel Medioevo e nel Rinascimento: è passato ad essere un monumento funerario, una fortezza, una prigione, una dimora rinascimentale e un museo.

Castello Torrechiara (Emilia Romagna)

Poco distante da Parma, nel borgo di Torrechiara da cui prende il nome, sorge questo castello quattrocentesco che racchiude elementi medievali e rinascimentali. Fu voluto dal conte Pier Maria II de’ Rossi sia come struttura difensiva che come dimora d’amore per sè e la sua amante.

Castello di Fenis (Valle d’Aosta)

Situato nel comune di Fenis da cui prende il nome, è uno dei castelli più scenografici di tutta Italia grazie alla sua pianta pentagonale e la cinta muraria merlata. Nacque come maniero e proprietà del visconte di Aosta Gotofredo di Challant e dei suoi fratelli.

Castel del Monte (Puglia)Castelli belli visitare Italia

È una fortezza del XIII secolo collocata a pochi chilometri da Andria, nell’altopiano delle Murge occidentali in Puglia ed è stata voluta da Federico II. Grazie alla sua forma ottagonale è ricco di fascino e di mistero e fa parte del Patrimonio Unesco.

Rocca di Brisighella (Emilia Romagna)

Si tratta di una fortificazione a pochi chilometri da Faenza, a Brisighella da cui prende il nome. Venne edificata nel 1300 dalla famiglia Manfredi, poi passò nelle mani dei Borgia, poi dei Veneziani e infine allo Stato Pontificio.

Rocca Albornoziana (Umbria)

Si tratta di una fortificazione, collocata sulla sommità del colle Sant’Elia nei pressi di Spoleto, voluta da papa Innocenzo VI per far si che la presenza della chiesa nel territorio fosse più evidente.

Rocca Monaldeschi della Cervara (Lazio)

A Bolsena, a pochi chilometri dall’omonimo lago, si trova Rocca Monaldeschi, una fortezza eretta dagli Orvietani tra il XIII e il XIV secolo. In seguito rimaneggiata dai Monaldeschi che gli diedero l’aspetto di una residenza signorile come la conosciamo oggi.

Castello Svevo di Barletta (Puglia)

Si tratta di una fortificazione che sorge nella cittadina pugliese. Venne edificata dai normanni, ma è passata nelle mani degli Svevi, degli Angioini, degli Aragonesi e dei Spagnoli. Oggi da fortezza difensiva è divenuta una biblioteca e un museo.

Castello di Marostica (Veneto)Castelli belli visitare Italia

Si tratta di un insieme di due castelli, il Castello Superiore ed il Castello Inferiore, uniti da una cinta muraria. Fu Cangrande della Scala a ridare splendore alla cittadina e a volere l’edificazione dei due castelli.

Castello Sforzesco di Milano (Lombardia)

Si trova poco lontano dall’affollato centro milanese, edificato nel XV secolo per volere di Francesco Sforza. Costruito sui resti di quella che in precedenza era una antica fortificazione medievale del XIV secolo conosciuta come Castello di Porta Giovia.

Castello Estense (Emilia Romagna)

Si tratta di una fortezza, oggi patrimonio UNESCO, costruita nella città di Ferrara di cui è diventato il simbolo. A realizzarla nel 1385 fu Niccolò II lo Zoppo sul progetto di Bartolino da Novara.

E voi quale di questi castelli avete già visitato? Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui