Come facilmente preventivabile, nella giornata di ieri Sony ha annunciato che The Last of Us Part II, che sarebbe dovuto uscire il 29 maggio di quest’anno, è stato ufficialmente rinviato a data da destinarsi. Oltre a ciò, Sony ha deciso di far slittare anche il lancio di Marvel’s Iron Man VR. Il motivo di tale rinvio è ovviamente legato all’emergenza sanitaria internazionale provocata dal Coronavirus.Last of Us rinvio

“Come avete appena visto, The Last of Us Part II è stato rinviato. Siamo certi che la notizia deluderà voi così come delude noi. Volevamo parlare a tutta la nostra community per dare qualche spiegazione in più.

La buona notizia è che abbiamo praticamente terminato lo sviluppo. Stiamo sistemando gli ultimi bug.
Comunque, nonostante il gioco sia quasi finito, alcuni problemi logistici che vanno oltre il nostro controllo hanno impedito di lanciare il gioco in maniera adeguata. Vogliamo che tutti possano giocare a The Last of Us Part II nello stesso momento, in modo da fare il possibile per assicurare la migliore esperienza di gioco per chiunque. Questo implica che che bisogna rinviare l’uscita finché non sarà possibile risolvere questi problemi.
Siamo i primi a essere delusi da questa decisione, ma abbiamo capito che è la soluzione migliore per il bene di tutti i nostri giocatori. Speriamo che non sia un ritardo troppo lungo, e vi aggiorneremo non appena avremo nuove informazioni.
Auguriamo il meglio alla salute di tutti voi, delle vostre famiglie e amici. Grazie per essere dei fan meravigliosi e per il vostro continuo sostegno.

State al sicuro!”

 

E voi cosa ne pensate? Credete che Sony e Naughty Dog abbiano preso la scelta migliore nel rinviare The Last of Us Part II? Fateci sapere la vostra nei commenti continuate a seguirci su Men’s Enjoy! Last of Us rinvio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui