Per chi fa sport non sono importanti solamente gli esercizi e la tecnica.

Per rendere al meglio tanto negli allenamenti quanto in gara, è necessario curare bene l’alimentazione.

Ci sono, in particolare, alcuni principi di cui un atleta, o un semplice amante dell’attività fisica, non può proprio fare a meno.

Tra questi, spicca l’Omega 3omega 3 allenamento

Il carburante ideale omega 3 allenamento

A ribadirlo, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, ci pensa il dottor Stefano Righetti dell’Equipe Enervit, medico cardiologo che di recente ha preso parte all’appuntamento scientifico dedicato ai campi di applicazione degli Omega 3, insieme ad altri grandi luminari, come il prof. Giovanni Scapagnini, il prof. Camillo Ricordi e il Dr. Barry Sears (ideatore della strategia alimentare Zona).

omega 3 allenamento

Innanzitutto, serve che la propria dieta sia bilanciata. Nel senso che ad ogni pasto si devono assumere sia proteine (carne, pesce o di origine vegetale) che carboidrati (pasta, riso, pane ecc.).

Questo perché lo sport da una parte consuma le riserve di glicogeno a livello muscolare, e dall’altra attiva le risposte per l’adattamento del muscolo che necessitano degli aminoacidi, i mattoni delle proteine.

Quindi, se si assorbono insieme i due elementi, si massimizza il recupero da entrambi i fronti.

E’ fondamentale poi non dimenticarsi dei sali minerali, delle vitamine e dei polifenoli, di cui sono ricchi frutta e verdura.

In tutto ciò, l’Omega 3 gioca un ruolo fondamentale. Soprattutto quando, dopo un allenamento o una gara molto impegnativa, si risente di un affaticamento significativo, tanto da non riuscire a salire le scale o fare sforzi simili.

Un’assunzione cronica di almeno 2.5 g al giorno di Omega 3 per 8 settimane, dunque, può servire ad attenuare il calo di forza che si ha dopo una attività importante.

Così facendo, si ha anche la possibilità di prevenire gli infortuni, soprattutto muscolari, e di prevenire l’anemia legata ai bassi livelli di ferro a livello ematico.

omega 3 allenamento

Infatti, sembra esserci un collegamento fra infiammazione cronica (che si genera con allenamenti frequenti e ravvicinati) e ridotto assorbimento di ferro a livello intestinale.

E gli Omega 3 servono proprio a risolvere questo problema.

I cibi

Ma come assumere la giusta quantità di Omega 3? In realtà Righetti non dà una risposta definitiva:

Il dosaggio consigliato per gli atleti è di 2.5 (come già accennato in precedenza, ndr) a lunga catena al giorno, che corrispondono a circa 400 g di salmone o 250 g di pesce azzurro.

Può essere, però, necessaria anche un’integrazione con capsule“.

omega 3 allenamento

Bisogna scegliere bene gli integratori, tenendo in considerazione la certificazione IFOS (International Fish Oil Standards), un ente indipendente che valuta la purezza e l’assenza di contaminanti, come i metalli pesanti.

Inoltre, la certificazione “Friend of the Sea“, ne sancisce la produzione con criteri di ecosostenbilità.

Pertanto, curate bene la vostra alimentazione se volete che l’esercizio fisico abbia sul vostro corpo i risultati sperati.

Seguiteci su Men’s Enjoy!

omega 3 allenamento omega 3 allenamento omega 3 allenamento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui