CONDIVIDI
Abbiocco dopo pranzo

Quante volte a lavoro, in ufficio o durante una lezione, vi è capitato di sentire quella sensazione di torpore, che vi fa venire voglia solamente di accasciarvi in un angolino e dormire?

Mettendo da parte le ore piccole o il bicchierino di troppo bevuto la sera prima, questa sensazione di sonno improvviso si manifesta principalmente nelle prime ore pomeridiane, subito dopo pranzo.

Abbiocco dopo pranzo

A nulla servono i mille caffè presi per cercare di svegliarsi un po’, arrivata l’ora che si aggira intorno alle 15, ci assale il cosiddetto “abbiocco post pranzo”. Che, inavvertitamente, cerca di far chiudere i nostri occhi. Abbiocco dopo pranzo

Se pensate di essere anormali non è così, ad essere afflitti da questa specie di disturbo è il mondo intero. Ovviamente tutto il mondo non è anormale, ma dietro a questa sensazione di “abbiocco” c’è una spiegazione scientifica.

La parola agli esperti Abbiocco dopo pranzo

Gli studiosi hanno dato una spiegazione scientifica del perché, in un momento ben preciso della giornata, sentiamo quella sensazione di torpore e di sonno.

“Se ti senti senza energia e motivazione nel pomeriggio, non preoccuparti, non sei da sola. Il sonno è dettato dai ritmi circadiani noti anche come “naturale orologio biologico” e dall’omeostasi del sonno”. Abbiocco dopo pranzo

“Il ritmo circadiano regola i processi fisiologici e comportamentali, tra cui il controllo della temperatura, la produzione di ormoni, il periodo di veglia e di sonno. L’omeostasi del sonno fa riferimento alla necessità di equilibrio, cioè al rapporto tra le ore di veglia e delle di sonno e all’autoregolamentazione del corpo”.

“La voglia di sonno aumenta verso le 14, e questo è causato da un picco naturale verso il basso del sistema di allarme circadiano e dalla necessità generata dal processo omeostatico del sonno”.

Abbiocco dopo pranzo

Quindi l’abbiocco è il frutto del nostro orologio biologico. Esattamente dopo 12 ore dal nostro sonno profondo, in cui cadiamo intorno alle 2 o le 3 di notte, veniamo colpiti dall’esigenza di dormire.

Ad aggravare la situazione può però subentrare anche la nostra alimentazione. Ovvero, se a pranzo invece di mangiare una insalatina, ingurgitiamo un bel piatto di pasta o un mega hamburger, il senso di stanchezza e pesantezza ne risulterà ancora più accentuato. Abbiocco dopo pranzo

“La crisi del pomeriggio è una condizione normale ed è anche associata al consumo di un pasto abbandonate. Questa non è la causa diretta, ma può agire come un fattore di stile di vita che contribuisce al ciclo veglia-sonno. Abitudini di vita che non aiutano la quantità e la qualità del sonno aumentano la sensazione di stanchezza e la probabilità di essere attaccati dall’abbiocco killer”.

Adesso sapete perché nel nostro organismo insorge l’abbiocco post pranzo. Se non potete dormire, evitate quella succulenta carbonara e bevete un caffè in più.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO