CONDIVIDI
tatuaggi esoterici significato

Strani, forse insoliti, ma sempre più diffusi. I tatuaggi con simboli esoterici sono ormai all’ordine del giorno.

Ma non sono adatti a tutti. Solitamente, chi decide di incidersene uno sulla pelle, è una persona che ha una profonda spiritualità, e rifiuta le rappresentazioni standard dei disegni moderni.

D’altronde, è un mondo fatto di irrazionale e magico, che affascina molti di coloro che credono nella connessione tra anime.

Idee e pratiche risalenti al Medioevo, e arrivate fino ai giorni nostri con inevitabili rivisitazioni. tatuaggi esoterici significato

In origine, si trattava di “associazioni segrete”, con una propria gerarchia, fatta di personaggi venerati e, appunto, simboli.

Gli esempi tatuaggi esoterici significato

Chi decide di tatuarsene uno, sottolinea un legame viscerale con l’universo. Non una scelta banale, questo è certo.

Tra i più usuali, innanzitutto, c’è il sole nero, sfoggiato anche dal nazismo, e per questo tra i più conosciuti.

Rimanda al culto del sole, e ha un numero variabile di raggi, che va da 5 a 12. Prima di essere utilizzato dalle SS, non aveva, però, connotati politici.

Rimandava alla fortuna e alla prosperità, metafora dell’alternanza dei mesi e delle stagioni.

La croce uncinata, invece, era uno dei simboli dell’esoterismo più potenti, che richiamava un significato di buon augurio e di felicità, tanto da essere uno dei tattoo più richiesti.

tatuaggi esoterici significato

Per quanto riguarda, dal canto suo, la croce latina, è caratterizzata da un cerchio che corrisponde all’intersezione con i quattro bracci, e simboleggia l’unione tra mondo terreno e celeste. Oggi, è strettamente associata all’Irlanda.

Un altro dei simboli esoterici più famosi è quello dell’oroboro, un serpente che si morde la coda, formando un cerchio.

tatuaggi esoterici significato

Rappresenta la ciclicità, e si riferisce, dunque, a quelle situazioni che si ripetono costantemente. Un’altra interpretazione, invece, lo associa all’attrazione degli opposti.

L’esagramma, poi, meglio conosciuto come stella a sei punte, è forse il simbolo esoterico per eccellenza.

Sinonimo di mondo individuale, con il triangolo rivolto verso l’alto, indica la corporeità, mentre il triangolo rivolto verso il basso rievoca una dimensione spirituale. Insieme sono armonia e unione del tutto.

E ancora…

Il nodo pittico è tra le figure più suggestive. Si tratta di tre triangoli, le tre forze universali (nascita, trascorrere del tempo e rinascita) che si incrociano in una sorta di gioco prospettico.

Ha una funzione apotropaica. Serve a esorcizzare e scacciare il male e le forze negative.

Stessa cosa per quanto riguarda il nodo celtico circolare. E’ di buon augurio e protegge dagli eventi nefasti.

Infine, la croce ansata (anche chiamata Ankh chiave della vita), sfoggiata anche dai faraoni egizi, e per questo considerata simbolo di immortalità.

Viene, però, spesso associata alla semplice stilizzazione del sole e della terra.

tatuaggi esoterici significato

E voi? Quale preferite tra tutti questi? Ditecelo con un commento, e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

tatuaggi esoterici significato tatuaggi esoterici significato tatuaggi esoterici significato

LASCIA UN COMMENTO