Gli asintomatici: caso isolato o principale trasmissione?Virus asintomatico virologi dichiarazione 

Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine e condotto in Corea del Sud, gli asintomatici avrebbero la stessa carica virale (concentrazione di virus in naso e gola) e la mantengono a lungo al pari di pazienti che manifestano i sintomi del virus: lo studio conferma dunque le evidenze cliniche e i sospetti sollevati da molti medici, e cioè che una persona positiva ma senza sintomi può essere comunque capace di trasmettere il virus.Virus asintomatico virologi dichiarazione

BoostGrammer

Lo studio è stato reso possibile dal fatto che in Corea del Sud sin dall’inizio di marzo è stata svolta una campagna. massiccia di test per scovare tutti i casi di SARS-CoV-2. Gli esperti, del Policlinico Universitario Soonchunhyang a Seul e Soonchunhyang University College of Medicine, hanno studiato un gruppo di positivi ed asintomatici, confrontandoli con dei pazienti, tutti seguiti per diverse settimane in un centro clinico sul territorio, eseguendo un totale di quasi 2000 test.

Gli asintomatici positivi presentavano. la stessa concentrazione di virus in naso e gola di un positivo con sintomi. Inoltre la carica virale rimane alta a lungo nell’asintomatico, per un. numero di. giorni equiparabile. a quello. di un paziente. Lo studio è rilevante sia per l’ampiezza del campione. di individui coinvolto e a lungo monitorato, sia perché i ricercatori hanno accuratamente distinto gli asintomatici dai pre-sintomatici.

Parla il virologo: le cause

“A grande richiesta, provo. a fare velocemente chiarezza sul tema dei contagiati asintomatici e del loro rischio di trasmettere l’infezione”. E’ quanto afferma il virologo Giudo Silvestri, docente. negli USA alla Emory University di Atlanta, nella sua consueta Pillola di Ottimismo. “Ci sono tre tipi di persone – prosegue- che hanno il tampone positivo per SARS-CoV-2 senza avere sintomi clinici di COVID-19:

1. Soggetti Pre-Sintomatici, cioè testati subito prima di avere sintomi clinici di malattia. Questi soggetti hanno spesso cariche virali molto alte perchènon si e’ ancora sviluppata la risposta immunitaria contro il virus e pertanto tendono ad essere molto contagiosi.

2. Soggetti che hanno un decorso interamente asintomatico dell’infezione. Queste persone hanno una carica virale. che cala nel tempo, e passano dall’essere molto contagiosi, all’inizio dell’infezione, al non esserlo nella fase finale della positività, che e’ associata a basse cariche virali e isolamento negativo.

3. Soggetti Post-Sintomatici, cioe’ testati dopo la scomparsa dei sintomi clinici. Questa positività può rimanere per diverse. settimane dopo la guarigione clinica e nella fase finale si associa a basse cariche virali e isolamento negativo (quindi a quel punto non più contagiosi)”.

Zangrillo e gli errori “comuni”

“Una postilla, per onesta’ intellettuale e rispetto verso i lettori. – aggiunge Silvestri – i colleghi che sottolineano con vigore gli errori comunicativi di Zangrillo — magari senza nominarlo, ma citando sue frasi sbagliate (“virus clinicamente morto”, “contagiati non sono malati” etc) — sarebbero più credibili se, per “par condicio virologica”, criticassero con uguale vigore le fesserie di segno opposto.

Tipo quella secondo cui le persone con anticorpi contro SARS-CoV-2 sarebbero, solo per questo, a rischio di trasmettere l’infezione. Il tutto parlando con la mascherina sul mento, che è un modo potenziale per farla passare da strumento di prevenzione a veicolo di contagio.

Errori li facciamo tutti, io per primo, specialmente in tempi così incerti, ma non va bene scandalizzarsi per una categoria di sciocchezze e ignorare quelle che vengono da un altra parte. Anche perché – conclude l’esperto – comportamenti personali irresponsabili possono essere fomentati sia da una narrativa “negazionistoide” che, per fenomeni di reazione, da una narrativa catastrofistoide. 

Virus asintomatico virologi dichiarazione

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui