CONDIVIDI

Da luogo dedicato all’esclusiva cura del corpo, all’attività muscolare, alla fatica e al sudore, la palestra è divenuta luogo di piacere, di socializzazione e di benessere sia fisico che mentale.

Ma siamo sicuri che sappiamo cosa fare e cosa non fare durante un allenamento?

Ecco i 10 errori da non commettere:

 

1) Trascurare la fase del riscaldamento. Fondamentale per evitare indolenzimenti o strappi muscolari. Il metodo migliore per il riscaldamento è quello di praticare del cardiofitness per almeno 10 minuti.

 

2)Non chiedere consigli. Se siete dei nuovi soci e avete scelto di allenarvi in sala pesi, cercate un istruttore e chiedete consigli riguardo il tipo di allenamento che volete seguire senza timori o imbarazzo; ogni corpo necessita una tipologia di allenamento particolare diffidate dai “lavori di gruppo”

3) Allenamento saltuario. I risultati visibili ad occhio nudo si conquistano con un allenamento personalizzato e costante.

 

4) Pretendere troppo. Se non riuscite a sostenere un’attività per più di 20 minuti, o vi allenate sopra l’80% delle vostre pulsazioni cardiache, dovete rivedere il vostro programma di allenamento.

 

5) Disidratazione.  Sia per gli uomini che per le donne si consiglia di bere dagli otto ai dodici bicchieri d’acqua al giorno (pari a circa 2litri).

6) Tecnica di sollevamento pesi. Non eccedere con il peso da sollevare durante l’attività, potreste compromettere la forza del vostro muscoli. Andate gradualmente.

 

7) Esagerare.  Più vi allenate, più avete bisogno di riposo perché il vostro fisico ha bisogno di tempo per recuperare energia.
non solo fisico, allenare il cervello è importante

 

8) Mancanza di varietà nel vostro programma. Come già detto, il fisico può trarre molti benefici da un’attività mirata e costante. Tuttavia, se la perdita di peso è il vostro obiettivo primario, non dovete variare solo la scelta degli esercizi ma anche la durata, l’intensità e la frequenza

 

9) Superlavoro di alcuni gruppi muscolari. Svolgete sempre gli stessi tipi di esercizi ogni volta che vi allenate? Se sì, state correndo il rischio di riportare delle lesioni al muscolo interessato.

 

10)Stretching. Lo stretching a fine allenamento è importante ma attenzione : non “molleggiate” mentre fate stretching, piuttosto allungate il muscolo in questione dolcemente per almeno 20-30 secondi. 

Non dimenticatevi l’alimentazione. Anche in questo caso il fai da te non serve, lasciatevi consigliare dagli esperti.

Continuate a seguirci su mensenjoy

 

LASCIA UN COMMENTO