CONDIVIDI
connessione 5g italia

Che i tempi ormai stanno cambiando si vede anche dalle piccole grandi cose quotidiane.

L’Italia, in particolare, sta facendo di tutto per promuovere al più presto la connessione 5G, la nuova tecnologia di telefonia mobile caratterizzata da Internet superveloce per navigare in maniera molto più fluida rispetto all’attuale 4G. connessione 5g italia

Saranno molti i settori che beneficeranno di questo upgrade. Perché? Ecco le motivazioni.

I dettagli connessione 5g italia

Il 5G, infatti, servirà anche per il settore del commercio e delle auto a guida autonoma.

connessione 5g italia

Data la velocità di connessione maggiore, e considerato il fatto che i tempi di trasmissione saranno più bassi rispetto ad oggi, il 5G sarà utilizzato per implementare altre applicazioni dell’Industria 4.0 e favorire lo sviluppo della medicina da remoto e della robotica.

Sarà, infatti, possibile far interagire al meglio i dispositivi di ultima generazione e ottenere il massimo dei risultati.

Ci sono già governi e multinazionali che si stanno impegnando pur di arrivare primi nello sviluppo di questa tecnologia.

Stati uniti e Corea del Sud su tutti: queste vogliono lanciare il 5G nel 2019.

In Italia, invece, si procede più lentamente. È in corso un’asta istituita dal governo per assegnare ai principali operatori telefonici attivi nel Paese le frequenze utili, così da giungere al traguardo almeno per il 2020.

Gli operatori

Intanto, si conosce già il nome del primo operatore 5G del nostro Paese: Iliad. La compagnia telefonica francese ha approfittato di una norma del bando dell’asta che riserva una porzione di 10 Megahertz nella banda da 700 Mhz alle nuove aziende telefoniche.

connessione 5g italia

Stiamo parlando di uno “spazio” lasciato libero dal segnale televisivo in seguito alla riorganizzazione che porterà ben presto al lancio del Digitale Terrestre di seconda generazione.

E proprio Iliad, con un offerta di circa 675 milioni di euro, ha dato il là.

Per ciò che concerne l’asta, comunque, alla prima base per le frequenze 5G erano stati ammessi anche altri sei operatori: Telecom, Vodafone, Wind-Tre, Fastweb, Linkem, Open Fiber.

Questi ultimi due, però, non hanno presentato nessuna offerta. TIM, invece, che insieme a Vodafone, è pronta a sfidare Iliad, per tutelarsi ha già depositato un’offerta formale da 80 milioni di euro per uno dei lotti della banda 3,6 – 3,8 Ghz.

Mentre Wind-Tre e Fastweb sembrerebbero interessate ai lotti della banda 26 Ghz.

Per saperne di più, bisognerà aspettare il 13 settembre, a partire dalle ore 11. Tra rilanci e offerte, vedremo come andrà a finire. Nel frattempo, continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

connessione 5g italia connessione 5g italia connessione 5g italia

LASCIA UN COMMENTO