WhatsApp non perdona!WhatsApp spiare chat

La privacy è un elemento sempre più importante della nostra vita, ora che siamo circondati quotidianamente, e a ogni ora, dalla tecnologia. Ma è proprio questa tecnologia a mettere a repentaglio i nostri dati, esponendoli online e offline, rendendoli reperibili un po’ da chiunque. Per questo oggi è bene fare molta attenzione. Soprattutto alle nostre chat Whatsapp, in cui parliamo con i nostri amici, genitori, partner, colleghi di lavoro di qualunque argomento, spesso senza pensare che ciò che scriviamo potrebbe sfuggirci di mano causandoci imbarazzi, problemi, litigi o addirittura drammi.WhatsApp spiare chat

BoostGrammer

“Stacca, stacca, ci stanno tracciando!!!”

Un modo per mettere al sicuro le nostre chat, però, c’è: le possiamo rendere invisibili, in modo che nessuno mai, nemmeno se trovasse il nostro telefono incustodito, possa accedervi. Ma come si fa? Beh, niente di troppo difficile: in fondo si tratta di seguire alcune regole semplicissime

Il primo modo, ed è il più semplice, per tenere al sicuro le nostre chat su Whatsapp è quello di bloccare il nostro smartphone. Lo schermo deve risultare accessibile solamente attraverso un codice che conosciamo solo noi. In questo modo, anche se lo smartphone finisse nelle mani sbagliate, saremmo sicuri che nessuno può leggere ciò che abbiamo scritto.

Un altro modo, ancora più sicuro, è quello di bloccare lo schermo non con un codice, ma con l’impronta digitale. Solo chi è in possesso di quell’impronta (o di più impronte, è possibile selezionarne più d’una) può accedere allo smartphone. Farlo è semplicissimo: si va su impostazioni, su profilo (o “account”), poi su privacy e nel menù si seleziona “blocco con impronta digitale”. In inglese è “fingerprint lock”.

Un’altra ottima idea, se pensiamo che ci possa essere qualcuno interessato a intrufolarsi nel nostro smartphone (che sia per via delle conversazioni WhatsApp o meno non fa nessuna differenza), è di installare un antivirus. Di solito questo può aiutarci a individuare subito eventuali intromissioni, anche se ormai di sistemi simili ne troviamo già preinstallati nel telefono, quindi è possibile che la differenza non sia poi così tanta.

Ma ecco l’ultimo consiglio per evitare che chiunque possa ficcare il naso nelle nostre conversazioni private su WhatsApp. Questo è il consiglio più sicuro in assoluto e l’unico che non può fallire mai: alla fine di una conversazione, che pensiamo possa essere compromettente se resa pubblica, cancelliamola. Si può fare sia per i singoli messaggi che per le conversazioni. In quel caso, ciò che abbiamo detto o scritto, sarà inaccessibile a chiunque. E noi, finalmente, potremmo starcene sereni.

WhatsApp spiare chat

 

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui