CONDIVIDI
come fare contrattura

Cos’è una contrattura e cosa fare

Una contrattura muscolare è una “contrazione” eccessiva delle fibre muscolari che avviene spesso quando si fa attività fisica.
Pertanto, la contrattura tecnicamente avviene quando nella fase di accorciamento le fibre che costituiscono il muscolo rimangono rigide e non si muovo più naturalmente.
Una contrattura, pertanto, è una contrazione involontaria di un muscolo o più muscoli dell’apparato scheletrico.
Questa lesione si verifica nello specifico quando il tessuto muscolare viene sollecitato da un movimento oltre il limite di sopportazione fisiologico.
Le fibre aumentano all’improvviso il loro tono per un’alterata capacità contrattile, ma non subiscono un danneggiamento o una rottura.

Quindi, le contratture muscolari si verificano per cause diverse: un semplice movimento brusco, troppo sforzo con pesi alti, riscaldamento insufficiente, troppa fatica, eccessiva tensione emotiva, gravidanza e anche per la vita sedentaria.

Nel momento in cui insorge la contrattura la si riconosce subito, poiché è seguita da un dolore localizzato nella zona in cui le fibre del muscolo sono bloccate.

Inoltre, il punto di contrattura è facilmente distinguibile al tatto: palpando la zona si riscontra una contrazione eccessiva del muscolo che sembra indurito.

Cosa fare se durante un’allenamento in palestra ti contrai un muscolo

Capita spesso all’indomani di un’allenamento in palestra di svegliarsi con un forte dolore localizzato.
Nel caso in cui incorri in questa situazione puoi scegliere di prendere una delle due strade che ti prospetto.
Se il dolore è davvero lancinante e invalidante, l’unica cosa da fare è andare da un fisioterapista di fiducia, che magari a seguito di una visita ti prescriva una terapia adatta.
La seconda possibilità è per chi ha un fastidio o un dolore contenuto, pertanto puoi in questo caso risolvere anche ” a casa”.
In questi casi potrai risolvere il problema in massimo qualche settimana, facendo un adeguato riposo evitando gli esercizi in palestra.

come riconoscere contrattura

Pertanto, nel momento in cui la contrattura avviene per alleviare il dolore può essere di sollievo mettere del ghiaccio nella zona per evitare l’insorgere dell’edema.
Successivamente, è sicuramente d’aiuto fare degli adeguati esercizi di allungamento del muscolo contratto tenendo conto di mantenersi entro la propria soglia di dolore.

Dopo qualche settimana di riposo a questo punto è possibile, se il dolore è diventato solo fastidio, allenarsi in modo blando con carichi leggeri.
L’accortezza da tenere sempre bene a mente come campanello d’allarme è il dolore che proviamo durante l’allenamento che deve essere il nostro metro di misura per aumentare nel tempo l’intensità del lavoro.

Infine, da ricordare che la contrattura muscolare è la meno grave delle problematiche a livello del muscolo ed è risolvibile anche in tempi più o meno brevi.

Posso allenarmi lo stesso con la contrattura muscolare?

La risposta è “ni”, l’importante è effettuare sempre un buon riscaldamento prima dell’allenamento così da alleviare al contempo il fastidio che può procurare la contrattura.
L’ideale secondo gli esperti è fare almeno una settimana di stop dagli esercizi per evitare l’eventuale insorgere di complicazioni dovute al sovraccaricamento sul muscolo.

 

Continuate a seguirci su Men’sEnjoy.

come riconoscere contrattura

come riconoscere contrattura come riconoscere contrattura come riconoscere contrattura

2 COMMENTI

  1. molto interessante, io da un anno e mezzo sono vegetariana e da qualche mese ho ormai ridotto il consumo di uova e latticini per arrivare ad eliminarli del tutto e diventare vegana, purtroppo il mio tono muscolare si è ridotto tantissimo, pur essendo seguita in palestra da un pt che mi ha studiato un piano di allenamento appropriato non vedo risultati anzi continuo a peggiorare!!!! allora ho inserito l”integrazione con le proteine della soia, gli aminoacidi, la carnitina, la spirulina ma tutto tace =), pensi che sia fattibile una piano alimentare come la zona vegana??? ti ringrazio per tutti gli ottimi consigli che ci dai, ti seguo sempre con molto interesse, saluti nadia

    • Ciao Nadia, premetto che non sono una nutrizionista… però negli anni mi sono fatta una mia opinione.
      Oltre a questo, anche io amo gli animali e sono contro a tutti i sistemi di macellazione, ecc…
      Ma c’è un però… la natura ci ha fatto così, carnivori e tu infatti stai peggiorando.
      Secondo me cerca di non estremizzare e mantieniti nel vegetariano e prova a consumare le proteine con la caseina anzichè la soia.
      Fermati in tempo perchè se avviene in te un collasso muscolare poi non puoi fare più nulla.
      Grazie per la tua cortese attenzione 🙂

LASCIA UN COMMENTO