L’estate non è solo mare e spiaggia. Anche la montagna è una grande protagonista delle stagioni più calde dell’anno. escursioni etna consigli

BoostGrammer

A tal proposito, la Sicilia offre scenari suggestivi, soprattutto per chi ama la natura: il Parco dell’Etna.

Ben 59mila ettari, è il primo ad essere stato istituito nel 1987, con il vulcano attivo più alto d’Europa, circondato dalla sua biodiversità.

I percorsi naturalistici escursioni etna consigli

Per i più avventurosi, o semplicemente per chi ama passeggiare respirando aria pulita, il Parco dell’Etna offre percorsi di trekking semplici o impegnativi, in base alle esigenze.

Sentiero Natura – Monti Sartorius [facile] escursioni etna consigli

Tra i più suggestivi e i più facili. Localizzato nel versante nord-est dell’Etna, a poche centinaia di metri dallo storico Rifugio Citelli, presenta un’incredibile varietà botanica e geologica.

Lungo circa 4 chilometri, è percorribile in due ore. Conta 6 punti di osservazione, con i Monti Sartorius come punto di maggiore interesse.

escursioni etna consigli

Nati da un’imponente colata lavica del 1865, sono caratterizzati dal tipico allineamento “a bottoniera” dei conetti eruttivi.

Sentiero Natura – Monte Nero degli Zappini [facile]

Ideale per chi non è un esperto. Si snoda per circa 4 chilometri, fattibili in 2 ore e 30 minuti. E’ il primo sentiero di trekking realizzato in Sicilia, nel 1991, con arrivo presso Monte Vetore, Etna sud, a circa 1.740 metri sul livello del mare.

Il panorama? Mozzafiato. Attraversa campi lavici recenti e antichi, grotte di scorrimento, piccoli boschi, hornitos e pietre cannone, involucri di lava solidificata attorno a tronchi d’albero.

Sentiero Italia – 724 Pietracannone – Cubania [medio – facile]

Si parte da Pietracannone, a 1.150 metri sul livello del mare. Da qui si sale lungo una trazzera, strada sterrata solitamente percorsa dagli animali d’allevamento, che conserva l’antico basolato lavico.

Anche questo percorso è lungo circa 4 chilometri, e percorribile in 2 ore e 30 minuti. Nel corso della camminata, è possibile ammirare le cosiddette niviere, conosciute anche come tacche della neve: una grande fossa rettangolare nella quale veniva conservata e pressata la neve con cui in estate si realizzava la tipica granita siciliana. L’arrivo è previsto presso il Rifugio Paternò Castello.

717 Case Pirao – Monte Spagnolo [medio – facile]

Inizio da Case Pirao, nella zona del Comune di Randazzo. Il percorso è lungo 10 chilometri circa, e prevede 5 ore di camminata. Si giunge fino alla zona di Monte Spagnolo, a quota 1.440 metri sul livello del mare.

Da qui si gode della più maestosa e secolare faggeta dell’Etna. Da Monte Spagnolo, poi, si scende nuovamente verso il Rifugio Saletti, e in seguito, lungo una pista fiancheggiata da alte ginestre, si arriva alla Cisternazza.

736 Piano Dei Grilli [medio – difficile]

Tanta natura in 15 chilometri di percorso. Prende il nome dalla massiccia presenza di grilli e insetti.

Il cammino, anche se non troppo complesso, dura circa 7 ore. Il punto di partenza è la Casermetta Piano dei Grilli, Etna nord-est. Quello d’arrivo, invece, la Pista Altomontana.

escursioni etna consigli

Si alternano boschi di querce alla celebre ginestra dell’Etna, passando per punti rocciosi coperti da piccoli arbusti di elicriso italiano, valeriana rossa ed euforbia. Numerosi rapaci sorvolano la zona.

Sentiero Italia – 701 Pista altomontana dell’Etna [difficile]

Per i veri amanti del trekking: lungo circa 42 chilometri, i camminatori impiegheranno 3 giorni per terminare l’itinerario.

Consigliato, all’occorrenza, procedere anche in bici. Si parte dal cancello Demanio Forestale Regionale Feliciusa Milia, a 1685 metri sul livello del mare, e si approda presso la Caserma Pitarrone, vicino alla Pineta Linguaglossa.

Si tratta di un vero e proprio giro a piedi dell’Etna, percorribile in tutte le stagioni dell’anno, ad esclusione dell’inverno perché in caso di neve e nebbia, la Pista può essere affrontata solo da persone esperte e adeguatamente attrezzate.

Qual è il vostro preferito? Raccontatecelo con un commento, e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

escursioni etna consigli escursioni etna consigli escursioni etna consigli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui