Seconda ondata in Spagna e FranciaCovid DPCM agosto infezioni

Continua ad espandersi il virus in Spagna: sono 4.507 nuovi casi di coronavirus, di cui 1.895 riscontrati nelle ultime 24 ore. Madrid segue  con 567 casi,  e i Paesi Baschi con 403 contagi; tuttavia, manca Aragona, la regione tra le più colpite, che non ha trasmesso i suoi dati a causa di “problemi tecnici”. Il numero è in crescita rispetto a ieri e ai circa 3 mila di inizio settimana. In Francia più di duemila nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. I pazienti in terapia intensiva sono 383.Covid DPCM agosto infezioni

BoostGrammer

Usa verso 5 milioni contagi. Trump minimizza

La pandemia “sta scomparendo in Usa”: lo ha detto Donald Trump in una conferenza stampa nella sua residenza a Bedminster, quando il numero dei decessi negli Stati Uniti sta superando quota 161 mila (2.000 solo giovedì) e i contagi stanno viaggiando verso i cinque milioni. Gli Usa continuano ad essere da tempo al primo posto nella classifica mondiale per gli effetti del coronavirus.

In Colombia oltre 12mila morti

La Colombia ha superato i 12.000 decessi per coronavirus. Il Paese è al 12esimo posto mondiale per numero assoluto di morti. Più della metà dei decessi registrati nel corso della giornata sono avvenuti a Bogotà e nel dipartimento di Antioquia.

Bolivia, rischio “pandemia esplosiva”

La Bolivia a rischio di entrare in una “pandemia esplosiva” che sarà “difficile da controllare”, con un “espansione eccessiva” delle infezioni e un più alto tasso di mortalità da Covid 19. Lo ha riferito un portavoce del ministero della Salute del Paese, Virgilio Prieto, che ha anche indicato che il Paese si sta avvicinando “all’altopiano dei contagi”, che potrebbe essere raggiunto in 120.000 e addirittura 140.000, mentre ora sono ufficialmente poco più di 86.000.

Nuovo Dpcm in Italia: regolarizzazione norme

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato questa mattina il nuovo Dpcm con le misure per il contrasto al coronavirus. Le disposizioni, si legge nel provvedimento, “si applicano dalla data del 9 agosto in sostituzione di quelle del decreto del presidente del Consiglio dei ministri 11 giugno 2020, come prorogato dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 14 luglio 2020 e sono efficaci fino al 7 settembre 2020”.

Proroga fino al 7 settembre delle misure precauzionali minime che sono attualmente in vigore. Ci sarà ancora l’obbligo delle mascherine nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, il distanziamento rimane di un metro, il divieto di assembramento rimane. E ovviamente la raccomandazione di lavarsi e disinfettarsi le mani costantemente”.

Il provvedimento contiene norme anche sugli eventi sportivi: dal primo settembre sì a “singoli eventi sportivi di minore entità, che non superino il numero massimo di 1000 spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per impianti sportivi al chiuso”. Questp però solo se sia possibile “assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere”, con ricambio d’aria, distanze di sicurezza, mascherina, e obbligo di misurazione della febbre all’ingresso.

Covid DPCM agosto infezioni

 

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui