CONDIVIDI

Esistono profumi, odori, essenze in grado di attirare il sesso opposto? È questa una delle domande più comuni di sempre, sopratutto tra gli uomini.

Per questo qualcuno ha pensato di far rispondere la scienza, in modo da dare finalmente una risposta definitiva a quello che sembra essere diventato un quesito esistenziale.

Cosa sono i feromoni?

Cominciamo dal comprendere che cosa siano in effetti i feromoni. Si tratta, in parole semplici, di sostanze biochimiche prodotte dalle ghiandole esocrine, che hanno il ruolo di inviare segnali ad altri individui di una stessa specie.

Il loro scopo è quello di suscitare delle reazioni in coloro che vi entrano in contatto. feromoni uomo donna

Feromoni umani: esistono?

feromoni umani esistono

Non esistono profumi in grado di attirare l’attenzione del sesso opposto. Ad oggi non è stato possibile dimostrare che i feromoni vengono rilasciati anche dall’uomo.

Oltretutto, il nostro organo vomeronasale – che dovrebbe avere la funzione di captarli – non sembra essere funzionale. Molti scienziati, infatti, sono concordi nell’affermare che tale organo regredisce durante lo sviluppo fetale.

Sebbene questo tipo di comunicazione avvenga, in un certo senso, anche tra esseri umani, ciò non vuol dire che l’organo vomeronasale sia funzionante.

Altri ricercatori sostengono invece che i feromoni siano presenti anche all’interno della specie umana, senza svolgere però alcun ruolo nella sessualità.

In particolare, coloro che credono nella loro esistenza li hanno identificati in due steroidi.

Il primo è l’androstadienone, presente nel sudore e nello sperma. L’altro è l’estrotetraenolo, che invece si trova nell’urina femminile. Stando alle ricerche più recenti, però, nessuno dei due avrebbe un ruolo determinante nell’attrazione dell’altro sesso.

Comunque, nel caso in cui qualcuno volesse testare i risultati di tali ricerche di persona, potrebbe tranquillamente acquistare queste sostanze online.

Gli studi

test laboratorio feromoni

Leigh Simmons, biologo evolutivo, ha voluto vederci chiaro. Ha chiesto a 94 – inconsapevoli – volontari eterosessuali di giudicare il grado di attrattività di volti del sesso opposto mentre erano esposti all’effetto dei due steroidi.

La cosa interessante è che neanche i ricercatori sapevano che erano state utilizzate queste due sostanze.

È stato poi effettuato un secondo test. Questa volta sono stati creati dei veri e propri collage con delle fotografie, in cui i volti rappresentati erano un mix di caratteristiche maschili e femminili.

In base al feromone utilizzato, i volontari avrebbero dovuto individuare più caratteristiche femminili o maschili. Ma così non è stato.

Secondo Simmons, comunque, i feromoni esistono ma potrebbero avere piuttosto un ruolo nell’attaccamento mamma-bambino.

Cosa ne pensate? Scrivete la vostra opinione nei commenti e continuate sempre a seguirci su Men’s Enjoyferomoni uomo donna feromoni uomo donna

feromoni uomo donna

LASCIA UN COMMENTO