Coronavirus: l’Italia chiude le frontiereFlessione positiva contagi Italia

Per non ricadere di nuovo nella pandemia e vanificare tutti gli sforzi fatti dagli italiani,  il ministro della salute Speranza ha firmato un’ordinanza che sbarra l’accesso in Italia da 13 paesi. Nel frattempo, un leggero incremento nella curva dei contagi. Flessione positiva contagi Italia

Il ministro della salute Speranza ha firmato un’ordinanza che prevede il divieto di ingresso e transito in Italia per chi nei quattordici giorni antecedenti ha soggiornato o è transitato in 13 Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana. “Nel mondo la pandemia è nella sua fase più acuta. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti dagli italiani in questi mesi“, dice Speranza. Per poter garantire il giusto grado di sicurezza sono stati interrotti i voli diretti e indiretti da e per i Paesi indicati nell’ordinanza. La scelta, sottolinea Speranza, è stata quella della “massima prudenza”.

Risalita contagi: la situazione “estero”

Anche il premier Conte si esprime sulla questione, sostenendo che non possiamo permetterci contagi dall’estero: “In Italia abbiamo preparato un piano di monitoraggio del contagio molto sofistificato” tra le varie Regioni. “Non possiamo permettere che dai Paesi stranieri arrivino persone positive e non monitorate. Per questo per i Paesi che stanno fuori dall’Ue abbiamo previsto una serie di restrizioni. Per esempio negli ultimi giorni sono arrivati dei cittadini dal Bangladesh che abbiamo scoperto essere positivi per piu’ del 70%. La loro uscita non ha avuto controlli e siamo stati costretti a sospendere i voli dal Bangladesh“. Lo dice il premier Giuseppe Conte intervistato dal Programma “Al rojo vivo”, sul canale spagnolo “La sexta”.

In risalita i nuovi contagiati da Covid: sono 229 nelle ultime 24 ore (erano stati 193 ieri). Più della metà (119) in Lombardia. Il totale è 242.363. I morti sono stati 12, contro i 15 di ieri. Complessivamente le vittime sono così diventate 34.926. Sono i dati forniti oggi dal ministero della Salute. Scendono a 69 i pazienti affetti da Covid in terapia intensiva, due in meno di ieri. Quasi la metà (30) sono in Lombardia; seguono Lazio (13), Piemonte ed Emilia Romagna (10). I ricoverati con sintomi sono 871 (-18), 12.519 le persone in isolamento domiciliare, in calo rispetto a ieri.

Gli attualmente positivi sono 13.459, in flessione rispetto ai 13.595 di ieri. I guariti sono invece 193.978, 338 in più di ieri. I tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 52.552, circa 2mila in più di ieri. Il totale sale a 5.806.668. Sono i dati forniti oggi dal ministero della Salute.

 

Flessione positiva contagi Italia

 

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui