CONDIVIDI
Wizards gioco smartphone

Dal 24 giugno è disponibile in Italia Harry Potter: Wizards Unite, un nuovo gioco per smartphone sviluppato da Niantic, la società già dietro a Pokémon Go. Wizards gioco smartphone

Harry Potter: Wizards Unite è un augmented reality (AR) mobile game sviluppato da Niantic Labs e WB Games San Francisco, ispirato a Wizarding World.

Il titolo ha già generato 400.000 download e 300.000 dollari di guadagni nella giornata di debutto, pur essendo ovviamente gratuito.

Nuovo Pokémon Go?

In pratica Wizards Unite fa con le creature e i personaggi del mondo magico di Harry Potter quello che Pokémon Go faceva con i pokémon. In entrambi i giochi si deve usare il proprio smartphone per muoversi su una mappa che ricalca il mondo reale, interagendo con diverse creature.

Qualcuno dice che Wizards Unite è meglio di Pokémon Go, perché più ricco e più profondo; qualcun altro invece dice che è troppo simile a Pokémon Go ma solo un po’ più complicato.

Wizards gioco smartphone

Per giocare a Pokémon Go non era necessario sapere granché sui Pokémon, perché non c’era una gran storia alle spalle del gioco. In Wizards Unite per chi non conosce almeno un po’ il mondo di Harry Potter l’esperienza può essere all’inizio un po’ spaesante.

Ovviamente Harry Potter: Wizards Unite soffre degli stessi difetti di ogni gioco legato al territorio: se siete in una zona abitata abbastanza centrale non avrete problemi, altrimenti la vostra progressione non sarà fluida come quella di chi abita in una grande città. Wizards gioco smartphone

Il Gioco Wizards gioco smartphone

Una volta scaricato, visto il breve video introduttivo ed attivata la geolocalizzazione, bisogna creare il proprio alter ego magico per aiutare i maghi a gestire la “Calamità”. Si tratta di un incantesimo lanciato da un mago misterioso che potrebbe rompere l’equilibrio tra maghi e babbani, svelando l’esistenza dei primi.

Dovremo camminare in giro per le vie della nostra città e scovare i “soqquadri”, ovvero trappole che bloccano in questo mondo elementi di quello magico. Tramite piccole sfide potremo liberarli tracciando sullo schermo gli incantesimi da lanciare, guadagnare punti esperienza, salire quindi di livello e sbloccare nuove funzioni.

Wizards gioco smartphone

Per fare incantesimi in Wizards Unite bisogna ricreare più fedelmente possibile un segno disegnato sullo schermo dello smartphone: più è difficile l’incantesimo, più è difficile la traccia da seguire; e più si segue fedelmente la traccia, più l’incantesimo è efficace.

Per rendere le cose più semplici potremo anche usare delle pozioni. Ogni evento ha determinato livello di difficoltà che ci mostra quante sono le probabilità di risolverlo al primo tentativo. Ogni tentativo tuttavia consumerà parte della nostra energia, una volta finita potremo spendere soldi veri per ricaricarla (ecco spiegati i 300.000 dollari del giorno di lancio) oppure cercare serre e locande per riposarci e recuperare le forze.

Per ora non c’è la possibilità di sfidarsi con altri maghi, ma nelle Fortezze è possibile giocare insieme ad altri maghi per raggiungere un obiettivo comune. Wizards gioco smartphone

I numeri

In molti paesi è ai primi posti delle classifiche dei giochi più scaricati. Al momento i numeri del gioco sono interessanti, ma volendo fare una comparazione, Pokémon Go nel primo giorno accumulò 2 milioni di dollari di ricavi, pur essendo un titolo decisamente meno vario, ricco e curato.

Wizards gioco smartphone

Di certo, per ora non sono risultati paragonabili a quelli di Pokémon Go, che quando uscì nell’estate 2016 ebbe subito un enorme successo e se vi state chiedendo se ci gioca ancora qualcuno, la risposta sta in un guadagno complessivo che quest’anno potrebbe toccare i 3 miliardi di dollari.

Da quel punto di vista essere stato il primo titolo di questo tipo legato a un marchio forte ha senza dubbio giovato a Pokémon Go ed è ancora presto per capire se Wizards Unite riuscirà almeno in parte a replicarne l’incredibile successo virale.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy. Wizards gioco smartphone

LASCIA UN COMMENTO