Apple risarcisce: iPhone difettosi iPhone difettosi rimborso Apple

Una delle class action americane è in scontro con Apple per la faccenda degli iPhone rallentati via aggiornamento software è in fase di risoluzione, a quanto pare. La società di Cupertino aveva acconsentito un patteggiamento da 500 milioni di dollari di risarcimento, e nelle scorse ore il giudice ha firmato l’approvazione preliminare definendo la somma “equa, ragionevole e adeguata“. Tuttavia, potrebbe volerci ancora fino all’anno prossimo prima che i rimborsi vengano distribuiti agli utenti interessati: a causa della pandemia di COVID-19, il giudice vuole posticipare l’udienza finale almeno a dicembre 2020. iPhone difettosi rimborso Apple

500 milioni di dollari sono una cifra notevole, ma è chiaro che vanno divisi per il totale di clienti danneggiati. Ci si aspetta che ognuno riceverà intorno ai 25 dollari – o al massimo il rimborso dei costi di sostituzione della batteria degli iPhone interessati.

Ricordiamo che la questione è nata qualche anno fa a causa di una logica di funzionamento implementata con iOS 10.2.1: se il sistema rilevava una batteria troppo usurata, limitava la potenza del processore incluso nel SoC onde evitare di sovraccaricare la batteria e causare spegnimenti improvvisi dello smartphone. Si tratta però di un caso limite molto raro, mentre tutti hanno percepito un chiaro rallentamento e peggioramento della reattività dei propri iPhone.

Nel complesso, l’aggiornamento è stato percepito come un’operazione di obsolescenza programmata, con l’intento di spingere il consumatore a comprare uno smartphone nuovo. Apple ha rimosso il throttling e per scusarsi ha abbattuto i costi di sostituzione delle batterie di tutti gli iPhone per un anno circa.

Nuovi iPhone in arrivo: ecco i display

L’analista di display Ross Young ha condiviso alcuni dettagli  riguardanti i display dei prossimi iPhone 12 e iPhone 12 Pro. La produzione è in ritardo di circa sei settimane, almeno per iPhone 12. Ciò potrebbe spingere Apple a posticipare il lancio dei nuovi dispositivi ad ottobre, come era stato suggerito in precedenza.

Young ha voluto snocciolare anche i dettagli dei nuovi suddetti display. Partiamo da fornitori, infatti l’analista ha smentito la notizia che diceva che la cinese BOE sarebbe stata l’unico fornitore di schermi OLED per iPhone 12, anzi, l’azienda cinese lavorerà solo sullo schermo di iPhone 12 Max insieme ad LG. I display per gli altri tre modelli saranno prodotti anche una volta dalla coreana Samsung, che quindi realizzerà i pannelli per iPhone 12, 12 Pro e 12 Pro Max.

iPhone difettosi rimborso Apple

Caratteristiche display gamma iPhone 12:

  • fiPhone 12 – 5,4” – 2340 x 1080 pixel – Samsung
  • siPhone 12 Pro Max – 6.1” – 2532 x 1170 pixel – BOE/LG
  • aiPhone 12 Pro/Pro Max – 6.1/6.7” – 2532 x 1170 pixel/2778 x 1284 pixel – Samsung

 

iPhone difettosi rimborso Apple

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui