Nuovo videogioco horror per Kojima?

Come ormai tutti sapranno, dopo la separazione tra Konami e Hideo Kojima il progetto Silent Hills, che vedeva anche il coinvolgimento del regista Guillermo del Toro, è stato cancellato. Kojima nuovo videogioco

Silent Hills, come ricorderete, era stato anticipato da P.T., un Teaser giocabile che aveva fatto impazzire i fan di tutto il mondo grazie alle sue incredibili atmosfere orrorifiche e al suo design ispirato.

Dopo la cancellazione di Silent Hills, Kojima ha fondato un proprio studio e ha cominciato lo sviluppo dell’imminente Death Stranding, ma l’idea di creare un horror partendo dai concept usati per P.T. sembra ancora una possibilità.

Intervistato dal canale YouTube Rocket Beans Gaming, Kojima ha discusso proprio di questa possibilità, dichiarando di voler esplorare nuovi generi videoludici in futuro e non solo.

“Per quanto voglia continuare a creare opere videoludiche, vorrei anche cimentarmi nella creazioni di film e corti. C’è da dire però che sono molto impegnato con il mio prossimo progetto, per cui è davvero difficile concentrarmi su altro, anche se sono davvero interessato a questa possibilità, Tra i miei desideri c’è di certo quello di creare un videogioco horror“.

La differenza tra film e videogiochi horror

Kojima ha poi spiegato qual è la differenza tra un film e un videogioco di genere horror, spiegando perché secondolui un prodotto videoludico renda più efficaci certe atmosfere orrorifiche:

“Durante un film horror, quando sta per avvenire qualcosa di spaventoso, puoi sempre chiudere gli occhi. I videogiochi sono diversi dai film, se chiudi gli occhi in un film puoi superare la paura e il film continua. Ma per i videogiochi la cosa funziona diversamente, è qualcosa di interattivo. Sei obbligato ad agire e a ad andare avanti. Voglio realizzare un videogioco horror e l’interattività di questo mondo è un’ottima cosa per questo genere. Penso il concetto di interattività possa rendere molto più spaventoso un videogioco rispetto a un film.

Kojima nuovo videogiocoIl celebre game designer ha poi affermato di voler sperimentare nuove idee e tecnologie, come ad esempio la realtà virtuale, oltre a voler creare nuovi generi come ha provato a fare con Death Stranding:

“Non sono i soldi il motivo per cui creo videogiochi. Non mi piace rimanere ancorato ad un certo genere. Voglio realizzare qualcosa di totalmente nuovo. Voglio creare qualcosa che non sia ancora presente sul mercato e voglio essere un pioniere in quel particolare ambito. Lo stesso vale per il genere horror. Non voglio creare un horror improntato su sistemi già consolidati. Voglio proporre qualcosa che non sia ancora stato concepito. Questa è la mia speranza, il mio sogno“.

Ecco in allegato il video con l’intervista completa:

E voi, cosa pensate delle parole di Hideo Kojima? Vi piacerebbe vedere un progetto horror sulla falsariga di P.T.? Fateci sapere la vostra con un commento qua sotto e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui