Avere un fisico scolpito è l’obiettivo a cui molti aspirano.

BoostGrammer

Ma star bene col proprio corpo, e con la propria mente, è la meta verso cui tutti dovrebbero marciare.

Al giorno d’oggi, però, non sempre funziona così.

Spesso ci si avvicina al mondo del fitness e del workout con poche motivazioni, e in maniera superficiale, senza conoscere davvero pro e contro, vantaggi e sacrifici.

A tal proposito, abbiamo chiesto a Jacopo Sergio Sofia, personal trainer di Cremona, che ha fatto della passione il suo lavoro, di mettere a disposizione dei microfoni di Men’s Enjoy la sua solida esperienza sul campo. profili fitness instagram

L’intervista profili fitness instagram

L’amore per il workout è nato sin dall’infanzia. Mio padre è sempre stato un appassionato di sport, come calciatore e come ciclista.

Quando poi ha smesso di praticare discipline agonistiche, si è approcciato alla palestra. Ce l’avevo anche in casa.

E io sono cresciuto guardando lui che faceva gli esercizi. Da lì è nata la mia passione.

La stessa che due anni fa è diventata una professione. Ho cominciato a seguire diversi corsi formativi attraverso l’MSP (Movimento Sportivo Popolare, ndr) che è affiliato al CONI.

profili fitness instagram

Prima si trattava di allenamenti basati sul funzionale, il calistenico, il cross training.

Dopo, sono passato a quelli classici, tipici del personal training, che ti permettono di aprire una partita IVA e lavorare, seguendo la singola persona, e non la massa“.

Quale tipo di allenamento prediligi?

Arrivavo dalla classica sala attrezzi, dalla pesistica, dal bodybuilding stile Schwarzenegger anni Sessanta.

Poi, però, mi sono reso conto dal punto di vista salutare che venivo a mancare di mobilità, di coordinazione, di diverse capacità articolatorie, perché ero troppo legato al punto di vista muscolare.

Così ho cominciato a dedicarmi all’allenamento funzionale e al calisthenics.

Ho perso dieci chili, asciugando il mio corpo. Ho una forza superiore, e capacità motorie di cui prima non godevo.

profili fitness instagram

Quindi, se devo scegliere come allenare una persona, a meno che non ci siano patologie particolari, punto sull’allenamento funzionale, che permette di muoversi bene nella quotidianità“.

Quali sono, dunque, gli effetti positivi e i sacrifici da fare per rendere massimamente produttivo questo tipo di allenamento?

Faccio un esempio. Se una persona, nella vita di tutti i giorni, deve raccogliere un oggetto da terra, nel 99,9% dei casi, non piegherà mai le ginocchia.

Ma inarcherà semplicemente la schiena, col rischio di farsi male.

Quindi, approcciarsi a questo tipo di esercizio richiede in primis un sacrificio psicologico e motorio proprio perché non si è più abituati a fare certi sforzi.

Si tende sempre a cercare la strada più facile, anche dal punto di vista del fitness.

L’allenamento funzionale ha, dunque, come obiettivo quello di coinvolgere più muscoli, far risvegliare capacità assopite, che non si pensava neanche di possedere.

Il corpo risponde con uno stato di benessere salutare e articolatorio maggiore.

Se si pensa di ottenere risultati senza faticare, senza sudarseli, è inutile anche avvicinarsi al fitness“.

Qual è l’alimentazione più adatta da abbinare all’allenamento funzionale?

Ad eccezione delle persone in stato di obesità, che devono essere controllate da un dietologo, se l’intento è quello di perdere qualche chilo, e definire il proprio corpo, la cosa più semplice da fare è eliminare tutte le ‘porcate’.

Abbiamo il privilegio di vivere in Italia, Paese in cui si mangia bene e si hanno prodotti buoni.

Pertanto, il consiglio migliore è quello di seguire la dieta mediterranea.

Non sforate nell’eccesso. Mangiate solo quello che vi serve.

Eliminate la pasta raffinata, i prodotti da forno (pizza, piadine), magari concedendoveli una volta alla settimana, perché i carboidrati aumentano gli zuccheri, e non fanno bene ai livelli di glicemia del nostro corpo.

E’ preferibile, poi, mangiare carne bianca (petto di pollo, di tacchino), e non rossa. Non dimenticate, inoltre, le proprietà benefiche del pesce.

E’ importante fare una visita da un nutrizionista, seguire un piano alimentare sano, e se abbinato all’attività fisica, i risultati saranno positivi“.

Cosa consigli ai ragazzi che per ragioni di salute, o per passione, si avvicinano per la prima volta al mondo del fitness, e, nel tuo caso specifico, del calisthenics?

Bisogna avere tantissima pazienza. Per togliersi la soddisfazione di fare un esercizio, come una trazione alla sbarra o un push-up, ci vuole dedizione e motivazione.

Non ricercate il lato estetico. Piuttosto, curate il benessere del corpo.

L’estetica, d’altronde, viene fuori da sola. Partite, invece, dalla base, e vedrete che col tempo crescerete.

La cosa più importante, infatti, non è l’obiettivo, ma il viaggio.

Se si sceglie la strada del calistenico, dell’allenamento funzionale, del cross training, si sceglie proprio il viaggio.

Godetevelo. Non vivetelo come un peso. Pensate a star bene con voi stessi“.

Motivazione prima di tutto

Io alleno persone dai 20 ai 48 anni, con obiettivi, motivazioni e desideri differenti.

Ma in un allenamento di questo tipo, prima delle proprie capacità, sono fondamentali la testa, che dev’essere forte per sorreggere determinati ritmi, e l’alimentazione.

Dopo vengono il corpo, e le proprie potenzialità muscolari.

Non pensate che non riuscirete mai a fare un esercizio. Prima o poi ce la farete. E’ una questione mentale“.

Una vera e propria lezione di vita quella di Jacopo, definito anche il “Superman di Cremona” per i push-up che esegue quasi volando.

profili fitness instagram

Motivare chi si allena è il suo biglietto da visita. Curarne lo stato psicofisico, affinando movimenti e mentalità, è il suo intento.

Se volete conoscerlo meglio, e beneficiare dei suoi suggerimenti in merito a tecnica ed esercizi, visitate il suo profilo Instagram!

profili fitness instagram profili fitness instagram profili fitness instagram profili fitness instagram profili fitness instagram

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui