CONDIVIDI
tatuaggio colori cancerogeni

Si parla tanto della sicurezza dei tatuaggi. Si dice che possono essere nocivi per la nostra salute.

C’è chi li difende. E chi, invece, li attacca spudoratamente. Davanti alla scienza, però, tutti sembrano mettersi d’accordo.

Succede così che le ultime ricerche hanno individuato alcuni elementi dannosi all’interno dei pigmenti usati.

I dettagli tatuaggio colori cancerogeni

Rosso, giallo e arancione, in particolare, sono le tonalità di inchiostro per tattoo più a rischio.

Infatti, i tre colori sono stati oggetto di controllo da parte del Ministero della Salute, che ha riscontrato diverse irregolarità, sottolineate anche dai continui richiami che si sono succeduti negli ultimi mesi. tatuaggio colori cancerogeni

tatuaggio colori cancerogeni

Non è un caso, dunque, che soltanto nel 2018 sono stati eseguiti, da parte del Comando Carabinieri per la tutela della salute – NAS, più di 100 campionamenti presso gli studi di molteplici tatuatori.

Le sostanze indagate sono, nello specifico, le ammine aromatiche e gli idrocarburi policiclici aromatici.

I rischi

I dati in possesso del Ministero indicano una quota consistente di tatuaggi non conformi proprio per la presenza di ammine aromatiche soprattutto negli inchiostri con tonalità rosse, gialle e arancioni.

Tra gli accusati, anche le sostanze con pigmenti azoici in generale.

Questi ultimi possono essere individuati in etichetta attraverso il Color Index (codice a 5/6 cifre preceduto dalle lettere CI).

tatuaggio colori cancerogeni

Gli azo-pigmenti, ad esempio, hanno i Color Index compresi nell’intervallo che va dal numero 11000 al numero 29999. Per capirci meglio: CI 12475 = pigmento azoico.

Per quanto riguarda, poi, la ricerca degli idrocarburi policiclici aromatici, anche essi cancerogeni (sono quelli tipici degli pneumatici delle autovetture), gli inchiostri più a rischio sono quelli contenenti nerofumo (neri, grigi, argento etc.), in particolare quelli che in etichetta riportano la dicitura Color Index 77266.

tatuaggio colori cancerogeni

Si tratta di consigli, stavolta, da non sottovalutare. Perché spesso si tende a sorridere di fronte a notizie del genere, per la serie “Tanto dicono tutti così”.

In realtà, non sono pochi i casi in cui i pigmenti sopraelencati abbiano provocato dei seri problemi alla pelle.

Funziona un po’ come nel mondo animale: più colorato è, più è pericoloso.

Fate, perciò, molta attenzione alla scelta del tatuatore, e delle sostanze da usare sul vostro corpo.

La salute viene prima di tutto. E, purtroppo, non sempre va a braccetto con i vostri (e nostri) amati tattoo.

Diteci come la pensate con un commento, e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

tatuaggio colori cancerogeni tatuaggio colori cancerogeni tatuaggio colori cancerogeni tatuaggio colori cancerogeni tatuaggio colori cancerogeni

LASCIA UN COMMENTO