Al giorno d’oggi sono ormai tanti i tatuatori bravi e affidabili in circolazione. Solo in rare circostanze, però, si può parlare di “artisti“.

Ed è proprio il caso di The Family Ink, che nella provincia di Catania è tra i più gettonati studi di tattoo.

tatuatori catania
PIETRO

Opere d’arte vere e proprie vengono fuori dalle mani di Pietro Rizzo, e del suo team, che può vantare professionalità e massima competenza. tatuatori catania

tatuatori catania
DAVID

Men’s Enjoy ha intervistato per voi proprio il proprietario, ed ecco cos’ha dichiarato ai nostri microfoni.

L’intervista tatuatori catania

Com’è nata la passione per i tatuaggi? E come avete dato vita alla vostra attività, tra le più affermate della provincia di Catania?

Mi ricordo che già da piccolo cominciavo a vedere persone tatuate quando andavo da mio zio che aveva un bar vicino al quartiere dove abitavo più di trent’anni fa. Non so se si trattava proprio di una passione, ma non riuscivo a non curiosare.

Chiaramente a quei tempi non c’erano i tatuaggi che vediamo oggi, e molte di quelle persone non erano tra le più tranquille.

Nel ’93 mi feci fare il mio primo tatuaggio. Avevo appena 16 anni. Da lì il pensiero di realizzare tattoo mi girava sempre in testa, ma non era facile procurare le attrezzature (ancora non c’era Internet).

Così cominciai un po’ alla vecchia maniera, con macchinette costruite in casa, e tatuando solo i miei amici più coraggiosi. Dopo tempo riuscii a mettere un po’ delle vecchie lire da parte per comprare un’attrezzatura professionale. E oggi sono passati più di 22 anni“.

Com’è cambiato, secondo voi, l’approccio dei giovani ai tatuaggi, e quanto Internet è intervenuto in questo processo?

Effettivamente, come dicevo prima, iniziando tanti anni fa, ho avuto modo di vedere tutta l’evoluzione del tatuaggio. Devo dire che è cambiato molto, sia per la tipologia delle persone, che per le loro motivazioni.

Sicuramente, poi, Internet e tutti mass media hanno influito nel bene e nel male“.

Secondo il vostro parere, sono stati eliminati, col tempo, tutti i pregiudizi riguardanti i tattoo?

Di certo un’alta percentuale di pregiudizi è stata eliminata, anche se ancora oggi un tatuaggio può compromettere il posto di lavoro. In alcuni casi, però, può anche aiutare, in base alla mansione che si svolge“.

tatuatori catania
SERGIO

Vi è mai capitato che vi chiedessero di realizzare un tatuaggio talmente assurdo da spingervi a rifiutare?

Purtroppo sì, ma quelli che rifiutiamo più volte, o cerchiamo di evitare, sono a mani, collo, faccia, specialmente se il cliente non ha ancora tatuaggi, o è abbastanza giovane.

E’ chiaro, però, che se è parecchio tatuato e abbastanza maturo o consapevole, non facciamo troppe storie“.

Qual è la tendenza più gettonata del momento?

Parlare di tendenze o roba del momento per un tatuaggio non è il massimo per noi, anche se ci capita spesso. Preferirei non aggiungere altro“.

Si sente dire spesso che i tatuaggi facciano male alla pelle. Qual è la verità al riguardo?

Non che credo che sia io la persona giusta per poter dire se i tatuaggi fanno male alla pelle o altro. Sicuramente non è mai morto nessuno (tranne nelle leggende), e fanno comunque meno male dello smog, del tabacco e di tante altre cose che troviamo negli scaffali dei nostri supermarket.

E’ ovvio che è sempre meglio rivolgersi a gente competente, andando in veri studi di tatuaggi, e non da tatuatori improvvisati, che negli ultimi anni si sono triplicati in modo esagerato“.

tatuatori catania
LORENZO

Eventuali progetti futuri?

Al momento non ho progetti futuri. Ci tenevo a ringraziare i miei collaboratori: Sergio Senatore, Lorenzo Nigri, David Liarosa.

Grazie a loro The Family Ink riesce a soddisfare le richieste dei propri clienti ad un alto livello professionale e artistico“.

tatuatori catania

Che aspettate allora? Andate a trovare The Family Ink in via dei Vespri 209, a Misterbianco (CT), e state sicuri che non ve ne pentirete!

tatuatori catania tatuatori catania tatuatori catania

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui