CONDIVIDI
trading online formazione

Ormai è risaputo. E si tratta di un fenomeno che sta prendendo piede in maniera incessante.

Il trading online è un settore che sta crescendo ogni giorno sempre di più.

trading online formazione

La finanza affascina, si sa, e non è un caso, pertanto, che il numero dei traders da almeno due-tre anni stia aumentando costantemente.

Secondo l’osservatorio di tradingonline.me, questo successo è dovuto soprattutto all’interesse che si è concentrato intorno al mondo delle criptovalute.

Nel secondo semestre 2017 e nel primo trimestre 2018, c’è stato un boom assoluto per ciò che concerne i Bitcoin e le altre valute virtuali come l”Ethereum o il Litecoin.

Tutto questo fermento ha fatto in modo che i broker finanziari, come Plus500, vedessero accrescere in maniera esponenziale il numero di conti di trading aperti nel corso degli ultimi dodici mesi. trading online formazione

Non tutto quello che vediamo, però, è oro e luccica.

I dettagli trading online formazione

Tra coloro che giocano in borsa, solo una piccola percentuale riesce a renderla un’attività costante e scalabile nel tempo.

Per molti altri, invece, diventa solo un passatempo che non porta a nessun guadagno.

Sono troppe le persone, infatti, che si avvicinano al mondo del trading online senza avere conoscenze sufficienti relative al settore degli investimenti finanziari.

Lo stesso ufficio stampa di tradingonline.me è arrivato, pertanto, a una conclusione: “Solo chi comprende che il trading è, a tutti gli effetti, una materia complessa riesce a sviluppare le competenze necessarie per potersi evolvere come professionista.

Come in qualsiasi altro settore, infatti, anche nella borsa sono necessarie delle competenze specifiche di base molto articolate, senza le quali si corre il rischio di perdere soldi”.

Un altro problema, poi, è il rischio di truffe. Certo, rispetto al passato sono diminuite grazie ad una maggiore regolamentazione del settore.

Ma ultimamente inconvenienti di questa portata, hanno condotto alcuni investitori alla perdita del proprio capitale.

trading online formazione

La vigilanza è comunque massima in tutti i paesi membri dell’Unione Europea.

Infatti, trovare un broker non in linea con le direttive comunitarie è estremamente difficile, anche perché le sanzioni e i provvedimenti di chiusura, oltre ad essere tempestivi ed efficaci, prevedono sanzioni severe.

Esistono, però, casi in cui è possibile incontrare aziende e personaggi poco professionali.

I consigli

Come fare, dunque, per tutelare i propri risparmi? Innanzitutto è necessario aprire un conto di trading solo su broker regolamentati dagli organi di vigilanza.

Tra questi, il già citato Plus500, o Etoro. Così è possibile operare sui mercati finanziari con la sicurezza che il broker in questione stia rispettando le normative in atto.

Evitate poi le aziende che promettono soldi facili, soprattutto sul web. Per proteggervi, di conseguenza, formatevi.

Fare trading online senza avere approfondite conoscenze in materia di analisi tecnica o sull’uso delle piattaforme di investimento è inopportuno.

Esistono diversi corsi di formazione organizzati dagli stessi broker o da società specializzate che vi guideranno lungo il vostro percorso.

Oppure potete trovare molti libri sull’argomento, scritti da professionisti che ogni giorno operano sui mercati finanziari più competitivi del mondo.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

trading online formazione trading online formazione trading online formazione

LASCIA UN COMMENTO