L’idea arriva dagli USA, in cui una ragazza appena ventenne, Ashley Lawrence. Mascherine trasparenti non udenti

Lei è la ragazza che decide di creare delle mascherine trasparenti sul pezzo della bocca, per far sì che le persone sorde possano avere comunque la possibilità di leggere il labiale di coloro che stanno parlando con loro.

La studentessa studia alla Eastern Kentucky University e lo fa proprio per diventare assistente della comunicazione per le persone sorde. Mascherine trasparenti non udent

Un’ottima idea per diminuire le difficoltà delle comunicazioni in un momento simile in cui l’emergenza sanitaria impazza inesorabilmente.

Il comune di Pietrasanta

Le mascherine sono dedicate solo ai non udenti, ma ovviamente sono distribuite a tutti quei membri della propria famiglia, o ai dipendenti pubblici o ai lavoratori di un personale pubblico che hanno contatto con gli altri.

Pietrasanta è una cittadina in provincia di Lucca, in Toscana. I suoi abitanti hanno deciso generosamente di distribuire tali particolari mascherine gratuitamente, a tutti coloro che ne richiedono l’utilizzo.

Tali mascherine sono un’iniziativa geniale poiché permettere ai non udenti di poter leggere finalmente il labiale dei loro interlocutori. Il comune ha distribuito già circa cinquanta mila mascherine a domicilio attraverso la Protezione Civile. Mentre sono ben quasi 10 mila le mascherine preparate e distribuite dalle sarte delle associazioni del territorio.

Il materiale di protezione

Mascherine trasparenti non udenti

Il consigliare comunale (Giacomo Vannucci) ha amato molto tale iniziativa, definendola “meravigliosa” sui vari social come Facebook. Ed infatti lo è. Immaginatevi adesso che finalmente i non udenti potranno andare tranquillamente a fare la spesa senza problemi, o tutto ciò che di importante hanno da sbrigarsi. L’idea è pertanto quella di distribuirla a coloro che possano avere contatti con il non udente, quindi non solo i familiari ma anche il personale sanitario, i volontari, gli uffici pubblici. Le mascherine sono realizzate dalle sarte del volontariato dopo aver raccolto attentamente ogni materiale utile e necessario per creare tali mascherine di protezione.

Alberto Stefano Giovannetti è il sindaco che ha reso possibile tutto ciò, grazie soprattutto all’intervento non solo delle sarte volontarie ma anche all’utile monologo a piazza pulita fatto da Stefano Massini, che ha contribuito a rendere la cosa più sentita da tutti e automaticamente anche più conosciuta.

Mascherine trasparenti non udenti

E voi cosa ne pensate? Avete non udenti in casa che possono finalmente sfruttare tale producente iniziativa?

Continuate a seguirci, per ulteriori informazioni utili, sempre qui su: Men’s Enjoy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui