CONDIVIDI
MotoGP Silverstone Marquez

I potenziali 25 punti gettati al vento a causa della rottura del motore Honda nel rettilineo di Silverstone, il più veloce del circuito, riaprono la MotoGP e complicano i piani del pilota Marc Marquez. MotoGP Silverstone Marquez MotoGP Silverstone Marquez MotoGP Silverstone Marquez MotoGP Silverstone Marquez MotoGP Silverstone Marquez

L’ultima volta in cui la RC216V aveva subito un guasto era stato ad Austin, durante la qualifica del GP delle Americhe 2015.  In quell’occasione la moto si fermò sul rettilineo d’arrivo, Marquez l’appoggiò al muretto e corse verso i box per saltare in sella al muletto. Nei tre minuti che rimasero il pilota fece la pole.

Questa volta, invece, il danno ha comportato delle conseguenze più serie. La classifica ha subito naturalmente una modifica. Marquez ora si ritrova ad essere in seconda posizione, a 9 lunghezze di distanza da Dovizioso nuovamente in testa. Inoltre a soli 4 punti di vantaggio su Maverick Vinales e a 26 Valentino Rossi. MotoGP Silverstone Marquez

Tenendo presente che ogni pilota ha solamente cinque motori utilizzabili nell’arco della stagione, la rottura del motore potrebbe complicare le rotazioni e costringere la HRC ad allungare l’arco di utilizzo di quelli che attualmente ha. Il risultato?  Ridurre le prestazioni per evitare che sorgano nuovi problemi, dato che per ogni GP si percorrono circa 500 chilometri tra prove e gara.

L’importanza di quello che è accaduto traspare anche dalle parole di Andrea Dovizioso: “Questa è una vittoria molto importante per il Mondiale. Ringrazio il team, è stata una bellissima giornata per noi. Tutti hanno risparmiato le gomme però quello che succede in prova e quello che accade in gara è diverso. Non ero il più veloce in pista, ma ho messo la moto nella posizione migliore e ho vinto.”

 

MotoGP™ World Championship 2017: Silverstone

CLASSIFICA GARA

MotoGP Silverstone Marquez

01- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – 20 giri

02- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.114

03- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.749

04- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 1.679

05- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 3.508

06- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 7.001

07- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 10.944

08- Scott Redding – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 13.627

09- Alex Rins – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 15.661

10- Alvaro Bautista – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 25.279

11- Pol Espargaro – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 30.336

12- Tito Rabat – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 31.609

13- Karel Abraham – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 31.945

14- Hector Barbera – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 33.567

15- Loris Baz – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 33.901

16- Jack Miller – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 43.012

17- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 48.683

1 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO