E’ stato sfatato il mito secondo cui le mummie sono… mute! Da oggi parlano, con la stessa voce di migliaia di anni fa.

BoostGrammer

Tutto merito della tecnologia. E’ quello che è successo al sacerdote egizio Nesyamun.

Morti che… dicono la loro! mummia parlante

Gli studiosi dell’Università di Londra sono riusciti a riprodurre, e ascoltare, la voce di una mummia di 3000 anni fa. mummia parlante

mummia parlante

Il sacerdote in questione è custodito da circa due secoli nel museo di Leeds. E, grazie alle analisi e agli esperimenti dei ricercatori, è tornato a “parlare”, con la stessa voce di quando era ancora in vita.

I dettagli mummia parlante

A riportare le varie fasi della ricerca, ci ha pensato la rivista specializzata Scientific Reports.

Nesyamun avrebbe perso la vita attorno ai 55 anni. All’interno della sua bocca, gli scienziati hanno trovato gengive malate, denti consumati e una mandibola piuttosto prominente.

La curiosità, però, non si è fermata qui. Il team di studiosi ha continuato a indagare, sotto la guida attenta di David Howard, fino al tentativo di sintetizzare il suono della voce del sacerdote egizio.

Le misure del suo tratto vocale (più piccolo rispetto a quello degli uomini moderni) sono state ricostruite tramite una tac, che ha evidenziato tessuti molli rimasti intatti grazie al processo di mummificazione.

Inoltre, attraverso la stampa in 3D, è stato possibile riprodurre la sua gola e la sua laringe. Quest’ultima, peraltro, era ancora intatta.

mummia parlante

In realtà, la mummia non ha messo in piedi un discorso. Quello che gli studiosi sono riusciti a ricavare è solamente un’emissione di voce breve, seppur definita.

Quasi un “urletto”, per così dire. Ma sufficiente a capire tonalità (e solennità) del sacerdote.

E le donne?

Non è escluso che anche le donne “mummificate” possano tornare a parlare. C’è da dire, comunque, che è stata smentita la diceria secondo la quale solo gli uomini, nell’Antico Egitto, potessero ricoprire cariche religiose.

Nel 2018, infatti, è stata identificata una mummia, a Luxor, appartenente a una sacerdotessa vissuta tra il 1300 e il 1070 a.C..

Questa ostentava ben 30 tatuaggi, raffiguranti fiori di loto, babbuini seduti, simboli magici di guarigione e protezione contro le malattie.

E se iniziasse anche lei a parlare, a breve? E’ una donna e… chissà cosa potrebbe dire, e per quanto tempo!

Seguiteci su Men’s Enjoy!

mummia parlante mummia parlante

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui