Ebbene sì. Tra i disturbi del sonno più frequenti vi è anche la cosiddetta sexsomnia. Si tratta di veri e propri rapporti sessuali nel sonno. Ma quanto di positivo o di negativo c’è quando si è sonnambuli in questo senso? raptus sessuali notturni

BoostGrammer

In cosa consiste? raptus sessuali notturni

Il termine è stato coniato nel 2003, a Toronto, in un istituto di neuropsichiatria. Solo nel maggio 2014, però, è arrivata la codifica nel DSM-5 (l’ultima edizione del manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) come parasonnia non-REM con comportamento sessuale.

raptus sessuali notturni

Chi pratica atti del genere nel sonno solitamente non ricorda nulla al risveglio, anche quando si coinvolge involontariamente il proprio partner sessuale.

Non solo. Possono diventare “vittime” del sonnambulo pervertito di turno anche persone con cui normalmente non si hanno rapporti intimi: amici, familiari.

I casi sono tantissimi (quasi un centinaio). Una ricerca pubblicata nel 2007, dal titolo Sonno e sesso: cosa può andare storto?, peraltro, ha precisato che la sexsomnia varia da soggetto a soggetto.

Le donne tendono più all’autostimolazione. Gli uomini, invece, rischiano di sfogarsi su chi trovano accanto in quel preciso istante.

Le cause e i rimedi

Azioni che di solito si manifestano nella fase non-rem del sonno, quando il corpo e le sue funzioni si trovano in un lento stato di addormentamento e relax, tra sogno e veglia.

Ecco perché la persona non si rende conto di ciò che sta accadendo, sfociando spesso in eccessi di violenza inaudita.

raptus sessuali notturni

Le cause non sono ancora note. Di certo, svolgono un ruolo fondamentale le componenti genetiche, ma anche il frequente uso di farmacialcool o droghe, oppure l’eccessivo affaticamento e stress.

Per evitare, quindi, di esagerare con atteggiamenti sessuali indesiderati mentre si dorme, si può provare a cambiare stile di vita, o ricorrere a psicoterapia e psicofarmaci.

La prima, in particolare, richiede anche il coinvolgimento del o della partner al fine di risolvere eventuali problemi relazionali nati dal disturbo in questione.

E a voi è mai capitato? Raccontatevi con un commento, e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

raptus sessuali notturni raptus sessuali notturni raptus sessuali notturni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui