CONDIVIDI
Sindrome rientro vacanze

Sindrome da rientro dalle vacanze, cos’è?

Seppur la sindrome da rientro dalle vacanze non sia una vera e propria patologia, si tratta comunque di un malessere che colpisce una persona durante i primi giorni dal rientro dalle vacanze estive.

Questo stress da rientro causa una serie di sintomi psicologici dovuti allo stress. Dopo settimane di relax, il nostro corpo rimane scombussolato e ciò ci impedisce ritornare alle nostre attività lavorative (o di studio) a pieno regime.

Quali sono i sintomi della sindrome da rientro dalle vacanze?

I sintomi dello stress da rientro sono principalmente legati alla sfera emotiva. Potremmo essere colpiti da un’improvvisa malinconia, potremmo relazionarci con il prossimo con nervosismo e ansia, per una minima sciocchezza potremmo avere degli sbalzi d’umore e così via.

Nei casi più gravi, la sindrome da rientro potrebbe provocare anche dei sintomi a livello fisico. Oltre ad alcuni disturbi del sonno e alle emicranie, dovuti allo stress, si potrebbero accusare disturbi digestivi e/o dolori di natura muscolare.

Ecco come combattere lo stress da rientro

Se vi riconoscete nella situazione appena descritta, o solo in alcuni dei sintomi riportati, questo articolo potrebbe offrirvi dei consigli utili su come affrontare la cosa. Ovviamente, se la situazione dovesse farsi insostenibile, bisogna immediatamente rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Sindrome rientro vacanzeVediamo quindi insieme delle semplici strategie per combattere lo stress da rientro:

  • Per prima cosa, bisogna accettare l’inevitabile fine delle vacanze. Tutto finisce, ma niente è perduto per sempre. Avrete altre occasioni per potervi nuovamente rilassare e ottenere del meritato riposo.
  • Il rientro deve essere graduale. Invece di tornare dalla vacanze il giorno prima dall’inizio degli impegni lavorativi o di studio, è consigliato rientrare dalle vacanze uno o due giorni prima, così da potervi riabituare a certi ritmi con più calma. Ciò renderà il ritorno alla routine quotidiana molto più semplice.
  • Preparatevi psicologicamente al ritorno, magari stilando una lista delle cose da fare una volta tornati. Non affrontate i vostri impegni in maniera caotica e confusionaria, ma cercate di organizzarvi così da rendere il tutto meno stressante.
  • Pensate a voi stessi. Rifatevi il look, concedetevi qualche sfizio, insomma coccolatevi. Il modo migliore per non stressarsi è avere cura del proprio corpo e della propria mente. Utile anche farsi qualche risata, magari guardando un film leggero, una sitcom, o qualche video sul web. Non pensate troppo alla negatività che vi aspetta.
  • Importante curate l’alimentazione. Date priorità a frutta e verdura e ad alimenti ricchi di vitamine, come ad esempio l’uva.
  • Nei momenti liberi fate attività fisica. Dopo le “trasgressioni” estive, potreste non sentirvi più bene con voi stessi. Una semplice passeggiata, un paio di ore in palestra o il praticare il vostro sporto preferito potrebbero rivelarsi un ottimo antidepressivo.
  • È giusto ricordare che se siete riusciti a permettervi una vacanza è anche grazie al vostro stressante lavoro. Questa constatazione potrebbe darvi la motivazione ideale per tornare al lavoro con la giusta carica.
  • Probabilmente anche i vostri amici più intimi sono appena tornati dalle vacanze e stanno vivendo il vostro stesso malessere. Uscire insieme a loro, attorno al tavolo con una birra tra le mani, potrebbe scacciare via i pensieri negativi.
  • Cominciate a pensare alle prossime vacanze, coinvolgendo la vostra metà e/o i vostri amici nella programmazione. Il porsi un obiettivo piacevole da raggiungere è utile per motivarsi. In alternativa, nei giorni liberi, potreste organizzare una gita fuori porta. A voi la scelta.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qua sotto e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

LASCIA UN COMMENTO