CONDIVIDI
Supereroi vita reale

Data la recente uscita sul grande schermo di diverse pellicole incentrate sui supereroi della DC e della MARVEL sorge spontaneo un quesito: esistono nella vita reale?

Non esistono ovviamente esseri umani in grado di volare o dotati di forza eccezionale, come Superman e Thor. Né tantomeno uomini come Flash in grado di sfidare le leggi della fisica, muovendosi ad una velocità che supera sette volte la velocità della luce.

Concentriamoci ora sulle motivazioni che spingono i protagonisti di tali pellicole cinematografiche a comportarsi da “supereroi”. Batman e Green Arrow si battono per la lotta contro il crimine organizzato. Peter Parker alias Spiderman utilizza i suoi poteri di aracnide per vestire i panni di paladino della giustizia. Wonder Woman, donna forte ed idealista, rappresenta pienamente lo spirito dell’eroe nella concezione più classica del termine. Lo scopo della sua esistenza è quello di ergersi a difesa dei più deboli quando nessun altro è disposto a farlo.

Denominatore comune è quindi l’aiutare il prossimo in difficoltà.

Supereroi vita realePer far ciò non occorre essere una divinità o una creazione da laboratorio. Si può far beneficienza ed aiutare le persone meno fortunate di noi fornendo loro sussidi economici ed assistenza medica. O, più semplicemente, rendersi utile nella vita quotidiana quando si incontra qualcuno che ha bisogno di aiuto. Aiutare un anziano ad attraversare la strada, cedergli il posto, accompagnarlo nel sbrigare le più disparate commissioni.

Piccoli gesti, non eclatanti combattimenti all’ultimo sangue, che fanno di noi dei veri e propri “supereroi” della vita reale!

Nel caso in cui capitasse di essere testimone di un’aggressione contattate le autorità competenti e, se necessario, le unità di primo soccorso. Meglio ancora se abbiate in passato seguito un corso di primo soccorso. In tal caso potreste voi stessi prestare aiuto al mal capitato ed aiutarlo a riprendersi.

Se, inoltre, il tempo libero a nostra disposizione ce lo consenta, frequentiamo corsi di arti marziali o di autodifesa. Le arti marziali più conosciute per le tecniche di difesa personale comprendono il krav maga, il sambo ed il jiu jitsu brasiliano. Accertiamoci che il corso di autodifesa e antiaggressione sia condotto da un maestro che realmente conosca le tecniche di base.

Le tecniche di autodifesa non insegnano solamente delle mosse da utilizzare per fermare un aggressore. Insegnano anche il giusto atteggiamento mentale per risolvere un evento spiacevole. In un qualsiasi corso di autodifesa vi verrà insegnato che bisogna intraprendete il combattimento solamente se non si hanno altre possibilità. Quindi se non vi è una via di fuga e se le forze di pubblica sicurezza tardano ad arrivare. Tenete presente inoltre che, per quanto preparati possiate essere, l’aggressore potrebbe avere la meglio su di voi. Potrebbe lui stesso nascondere un’arma o avere esperienze di lotta precedenti.

Tali tecniche vanno messe in pratica solamente per difesa, mai per attaccare qualcuno! Il nostro obiettivo deve essere sempre e solo agire nel rispetto della legalità. Essere un supereroe non vuol dire ergersi al di sopra della legge, ma farla rispettare contribuendo al benessere della nostra comunità.

“Di questi uomini/non resti mai povera l’Italia”, scriveva Salvatore Quasimodo, “Gli eroi sono diventati uomini: fortuna/ per la civiltà.”

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO