CONDIVIDI
Cibi autunnali

Lunedì 23 settembre l’estate volgerà ufficialmente a termine per far spazio all’autunno. In questa stagione i colori della natura divampano, e le varie tonalità di tinte naturali del paesaggio autunnale vedono protagonisti frutti e ortaggi vari. Cibi autunnali

L’autunno è infatti la stagione delle castagne, dell’uva, delle zucche e delle mele. Questa stagione ci ricorda, attraverso i doni della natura, che dopo le trasgressioni estive è arrivato il momento di ricominciare a trattare nel migliore dei modi il nostro corpo.

Frutti e ortaggi sono infatti fondamentali se si vuole “rallentare” l’inesorabile declino del nostro organismo, visto che alcune loro peculiari caratteristiche di aiutano a preservare il nostro corpo dai segni del tempo.

Ecco quindi una lista dei migliori alimenti di cui fare incetta durante questo periodo dell’anno, preludio al freddo inverno.

Zucca Cibi autunnali

ZuccaLa zucca, a tutti gli effetti l’ortaggio simbolo dell’autunno, è ricca di vitamina A che di acidi grassi omega 3. Oltre a ciò la sua polpa è pregna di carotenoidi, antiossidanti e sali minerali benefici.

Le fibre, il selenio e il potassio dei quali è composta rendono la zucca un alimento particolarmente digeribile.
È un alimento indicato principalmente per chi sta portando avanti un regime alimentare dietetico. La zucca, infatti, sazia velocemente pur apportando al nostro organismo un bassissimo numero di calorie.

Il betacarotene è un carotene, cioè un pigmento vegetale, che conferisce alla zucca il suo caratteristico e peculiare colore giallo arancio.

Melograno

Cibi autunnaliIl melograno è ricco di elementi che lo rendono a tutti gli effetti uno degli alimenti più salutari in circolazione. Oltre ad essere una ricca fonte di antiossidanti, contiene vari sali minerali quali il potassio, il manganese, il rame, il fosforo e lo zinco.

Il melogramo è ricco di acqua e ciò, oltre al suo contenuto di potassio, lo rende ideale per la depurazione dell’organismo. La composizione di questo prezioso frutto si completa con zuccheri e fibre.

Gli antiossidanti contenuti nel succo possono ridurre i rischi dovuti a complicanze cardiovascolari.

Oltre a ciò, secondo alcuni studi, pare che il melogramo possa aiutare a prevenire il cancro al colon e al seno.

Uva Cibi autunnali

Cibi autunnaliL’uva, ricco di antiossidanti naturali, è il frutto perfetto per il benessere del nostro corpo. Oltre a proteggere la pelle e l’organismo dalla decadenza dovuta al trascorrere del tempo, l’uva ha effetti protettivi sul sistema cardiocircolatorio.

L’uva è riconosciuta universalmente come il “frutto degli sportivi” grazie ad alcune sue peculiari proprietà quali il potassio (che tiene a bada la pressione sanguigna) e il magnesio (che previene e combatte i crampi).

L’alto contenuto di zuccheri rende però questo alimento non adatto ai malati di diabete.

Castagne

CastgneLe castagne sono un’incredibile fonte di sali minerali, oltre a contenere un’alta percentuale di proteine, lipidi e soprattutto carboidrati (ben l’84% per totale).

È un alimento privo di colesterolo, così come tutti gli altri alimenti di origine vegetale.

Cavoli

Cibi autunnaliIl cavolo è ritenuto da molti come un alimento anti cancro (soprattutto quello ai polmoni), vista la sua elevata concentrazione di glucosinolati. È, inoltre, uno gli ortaggi più nutrienti al mondo, essendo ricco di calcio e di fibre.

Oltre a ciò, i suoi enzimi naturali aiutano il nostro corpo a disintossicarsi dalle impurità e proteggono il cuore e le arterie dai rischi dovuti all’ipertensione.

Mele e Pere

Cibi autunnaliUna mela al giorno toglie il medico di torno, ma pure una pera ogni tanto non fa mai male.

Questi due frutti sono ricchi di antiossidanti, il che potrebbe aiutare il nostro corpo a rallentare l’invecchiamento. Parliamo di frutti contenenti pochissime calorie (40 in media) e per questo motivo sono perfetti per le diete ipocaloriche.

Nel caso della mela, se si vuole evitare il problema dei pesticidi, è consigliato procurarsi quelle bio. Quando la mela è bio, infatti, si può tranquillamente mangiare anche la sua buccia, la parte più ricca di antiossidanti.

Se volete fare una torta senza utilizzare troppo zucchero, la pera è ciò che fa per voi, visto che quando vengono cotte risultano ancora più dolci e saporite.

Kiwi

KiwiIl kiwi, originario della Nuova Zelanda, è un frutto pregno di vitamine, in particolar modo la vitamina C, superando persino la quantità di vitamina C presente nelle arance.

Aiutano l’organismo ad affrontare i periodi più freddi dell’anno ed è una grande fonte di sali minerali, tra i quali il rame e il potassio.

Mirtilli rossi

Cibi autunnaliSecondo numerosi studi, un concentrato di mirtillo rosso può prevenire alcune infezioni del tratto urinario e può rallentare la crescita dei tumori al seno, ai polmoni e alla prostata. Oltre a questo il mirtillo è un grande alleato per la protezione della retina.

I migliori mirtilli sono disponibili, però, dalla seconda metà di ottobre. Vi toccherà aspettare quel periodo se volete un prodotto migliore e più funzionale per il benessere del vostro corpo.

Funghi

FunghiPer quanto non si sta parlando né di ortaggi né di frutta, è impossibile non citare il fungo come uno degli alimenti più tipici dell’autunno.

I funghi sono ricchi di riboflavina e di niacina, oltre che di vitamine del gruppo B, utili per la produzione dei globuli rossi e per tenere a bada i livelli di colesterolo nel nostro sangue.

L’unica controindicazione è la presenza della lignina, una sostanza che rende i funghi difficili da digerire per il nostro corpo. Infatti è consigliabile mangiarne solo piccole quantità.

E voi, cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento qua sotto e continuate a seguirci su Men’s Enjoy! Cibi autunnali

LASCIA UN COMMENTO