Dopo un bagno a mare o un bel bagno rilassante in vasca o semplicemente stando ammollo in acqua per diversi minuti vi sarà capitato sicuramente di vedere le dita dei piedi e delle mani raggrinzirsi.Dita raggrinzite acqua

BoostGrammer

Ma a cosa è dovuto? Tante volte ci siamo chiesti perchè accade questo strano fenomeno, in particolar modo a mani e piedi ma non abbiamo mai saputo darci una risposta. In realtà una spiegazione c’è, o meglio ce ne sono due: una coinvolge la struttura della nostra pelle, mentre l’altra i nostri antenati.

Dita raggrinzite acqua

Perchè si raggrinziscono le dita Dita raggrinzite acqua

Come abbiamo detto, una prima spiegazione riguarda la struttura della nostra pelle. La parte più superficiale della nostra pelle, ovvero lo strato corneo, è composto da cheratina: una proteina che riesce a legarsi all’acqua e alle sostanze grasse, la stessa che abbiamo anche nelle unghie e nei capelli.Dita raggrinzite acqua

Quindi, immergendo il nostro corpo in acqua per molto tempo, il risultato è che la cheratina dello strato corneo assorbe le molecole d’acqua e si gonfia, formando quelle caratteristiche pieghette increspate. Le unghie diventano più molli e i capelli si increspano.

Ma come mai, se immergiamo tutto il corpo, ritroviamo le increspature solo su mani e piedi? Questo avviene perchè queste parti del corpo, rispetto alle altre, possiedono una elevata quantità di cheratina.

La seconda spiegazione, invece, è frutto di un adattamento evolutivo della specie umana ed è stata confermata da una ricerca dell’Università di Newcastle, pubblicata su Royal Society journal Biology Letters.

Essendo i nostri antenati obbligati a procacciarsi il cibo, avevano la necessità di poterlo fare in qualsiasi circostanza, anche in presenza di acqua o di ambienti umidi. Proprio per questo, secondo i ricercatori, hanno iniziato a sviluppare questa caratteristica delle pieghe in mani e piedi.

Dita raggrinzite acqua

Le pieghe delle mani rendevano gli oggetti meno scivolosi e gli permettevano di catturare animali e prede anche in acqua o in ambienti umidi. Mentre le grinze sui piedi gli permettevano di poter cacciare anche sotto la pioggia.

A conferma della loro affermazione, i ricercatori hanno condotto anche un esperimento su alcuni volontari: raccogliere dei piccoli oggetti in acqua. Il risultato? Chi aveva le mani raggrinzite riusciva meglio nell’impresa di chi aveva le mani integre. Al contrario chi aveva le mani raggrinzite non riusciva a prendere gli oggetti asciutti posti al di fuori dell’acqua.

Adesso quando vi ritroverete mani e piedi raggrinziti saprete da che cosa dipende questo fenomeno. Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui