I più scaramantici amano ricorrere a rituali e oggetti particolari che possano portare loro un po’ di fortuna. Tra questi uno dei più conosciuti è sicuramente il ferro di cavallo! Ma sapete perchè si dica che porti realmente fortuna?Ferro cavallo portafortuna

BoostGrammer

Ecco tra storia e leggende di popoli ed epoche diverse quali sono le motivazioni che hanno spinto il ferro di cavallo a diventare uno dei simboli portafortuna per eccellenza.

Storia e leggenda sul ferro di cavallo portafortuna

Turchia: grazie alla sua forma di mezzaluna, il ferro di cavallo si pensi abbia degli effetti benefici. Soprattutto in Turchia dove la mezzaluna richiama il simbolo della dea Iside presente sulla bandiera del Paese.Ferro cavallo portafortuna

Cina: il ferro di cavallo viene utilizzato come strumento di buon augurio, in quanto la sua forma ricorda quella dei serpenti sacri di Nagendra che scacciarono il Demonio.

Epoca paleocristiana: il ferro veniva considerato un portafortuna in quanto la sua forma ricordava la lettera “C” di Gesù Cristo.

Antica Grecia: i Greci erano convinti che il metallo scacciasse il male, in virtù delle spade fatte dello steso materiale che gli avevano vincere le battaglie. Ecco perchè anche il ferro di cavallo, fatto appunto di metallo, scacciava gli spiriti maligni e portava fortuna.

Antica Roma: per la sua forma a mezzaluna si credeva portasse bene e protezione a tutta la famiglia. Andava appeso fuori la porta con le punte rivolte verso l’alto in modo da scacciare il male e eventuali malattie.

Medioevo: a quest’epoca quasi tutti possedevano i cavalli per spostarsi, ma solo i più ricchi potevano permettersi di far ferrare i cavalli con zoccoli di materiali preziosi come l’oro. Non poche volte capitava che i cavalli di questi ultimi perdevano un ferro per strada, raccolto in seguito da qualche viandante che lo vendeva e ci guadagnava in denaro. Così divenne diffusa la credenza che trovare un ferro di cavallo e appenderlo portasse fortuna.

E ancora…

Leggenda San Dustano: risale intorno all’anno 1000 d.C e riguarda la figura di San Dustano, un anziano maniscalco. La leggenda narra che un giorno si presentò da lui Satana che voleva degli zoccoli per il suo cavallo. Dustano, invece che ferrare i ferri al cavallo li ferrò al diavolo che sentì un grande dolore. A quel punto che il Diavolo lo implorò di toglierglieli, in cambio promise di non perseguitare chi appendeva fuori dalla porta di casa un ferro di cavallo.

Apparato genitale femminile: nell’antichità tutti i simboli che rappresentavano l’apparato genitale femminile si diceva avessero il potere di scacciare gli spiriti maligni. Ecco perchè il ferro di cavallo, che ricorda proprio l’organo genitale femminile, scaccia il malocchio.

Numero 7: il numero 7 è considerato un numero magico, che porta fortuna e proprio il ferro di cavallo ha sette buchini per infilare i chiodi.

E voi conoscevate tutti questi aneddoti sul perchè il ferro di cavallo si dica porti fortuna? Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui