CONDIVIDI
guida investimento crittovalute

Ethereum è il nome di una delle criptovalute che sta attirando di più l’attenzione del grande pubblico. Si potrebbe anche definire come una delle poche crittovalute che sta realmente mettendo i bastoni tra le ruote a bitcoin che, occorre ricordarlo, è stata la prima valuta di questo tipo, ed è tuttora la più popolare e acquistata.

In questo articolo si vuole descrivere con precisione due alternative a Bitcoin, di cui una è ovviamente Ethereum, mentre l’altra è Ripple. In questo primo articolo tratteremo di Ethereum, così da permettere a potenziali investitori di fare una scelta più consapevole.

Breve presentazione di Ethereum guida investimento crittovalute

Ethereum è il nome di una recente valuta digitale, detta criptovaluta. E’ nata nel 2013 e sfrutta la blockchain così come le “rivali” bitcoin e Ripple.

Non fate l’errore di confondere Ethereum con Bitcoin, perché le due crittovalute non sono assolutamente la stessa cosa.

Bitcoin sfrutta la peer-to-peer, condivisione alla pari, detta in parole molto povere, ma Ethereum ha una struttura diversa, gerarchica.

Il critpomining di Ethereum porta a ottenere Ether, l’unità di questa valuta “digitale”.

Gli Ethereum vengono utilizzati soprattutto per gli smart contracts o contratti intelligenti.

Perchè certi trader vogliono usare Ethereum? guida investimento crittovalute

Quali sono le principali caratteristiche ed i vantaggi di Ethereum?

Esistono dei motivi specifici, anche molto tecnici e dettagliati, per cui alcuni “trader” sono molto attratti da Ethereum. Si cercherà di descriverli in maniera semplice, proprio perché non siamo tutti esperti di crittovalute 😉

Non si può modificare la blockchain

La blockchain, che segna le operazioni che un Ether, non può essere modificata da fuori. Secondo Ethereum, operatori di terze parti non possono in alcuna maniera modificare i dati utilizzati all’interno della Blockchain tra gli operatori. A proteggere la valuta da manomissioni o inserimento di dati compromettenti.

No censura o manomissione dell’Ether

Sì, avete letto bene, per la struttura stessa di Ethereum censura o manomissioni non sono possibili.

Le applicazioni su cui si basa Ethereum sono basate su una rete che si fonda sul principio del consenso: questo è il motivo per cui la valuta è così sicura.

Ether: una valuta sicura e stabile

Le applicazioni di Ethereum sembrano essere ben protette dalla possibilità di attacchi di hacker e di attività fraudolente, grazie alla struttura della crittovaluta e ad altri fattori più tecnici.

Questa stabilità sembrerebbere essere almeno alla pari con quella di altre valute: un fattore da non sottovalutare.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy.

guida investimento crittovalute guida investimento crittovalute guida investimento crittovalute

LASCIA UN COMMENTO