CONDIVIDI
percorsi moto abruzzo

Per gli amanti dei giri in moto non è necessario recarsi all’estero.

L’Italia, infatti, regala già itinerari mozzafiato. Come l’Abruzzo, definito il Piccolo Tibetpercorsi moto abruzzo

I percorsi percorsi moto abruzzo

Sicuramente, tra le location più gettonate, vi è Campo Imperatore, ritenuto dall’esperto alpinista Fosco Mariani “la Terra d’Abruzzo più vicina alle nuvole e alle stelle“.

percorsi moto abruzzo

Nel tragitto, imperdibili gli antichi borghi: Castel del Monte, Santo Stefano di Sessanio e Calascio, dove è presente l’antico castello, scenario di molti film internazionali.

Se intendete alloggiare in zona, inoltre, attraverso una strada lunga e curvilinea, avrete modo di raggiungere l’Hotel di Campo Imperatore, in passato anche dimora e prigione di Benito Mussolini.

Scendendo dal versante opposto, verso Fonte Cerreto, poi, potete visitare Assergi e L’Aquila, oltre che Sulmona, Bussi, Popoli, Ofena, Paganica e Raiano.

E ancora…

Natura e aria incontaminata. Il Parco Regionale del Sirente Velino è l’esempio più lampante di quanto l’Abruzzo abbia da regalare ai suoi turisti, soprattutto se centauri.

Consigliate, innanzitutto, le Grotte di Stiffe, nei pressi di San Demetrio né Vestini, scavate da un fiumiciattolo sotterraneo alimentato dalle acque provenienti dall’Altopiano delle Rocche.

Da qui, raggiungere i centri medievali di Fontecchio e Castelvecchio Subequo, la chiesa di S. Maria in Valle Porclaneta e le abitazioni rurali chiamate pagliare, è un gioco da ragazzi.

percorsi moto abruzzo

Se amate anche sciare, inoltre, gli impianti di Monte Magnola, sono l’ideale.

Se la vostra intenzione è recarvi nel Piccolo Tibet all’italiana, non sottovalutate, peraltro, l’idea di godervi i panorami del Parco Nazionale, famoso per la conservazione del lupo, del camoscio e dell’orso marsicano.

percorsi moto abruzzo

Da Cocullo avete la possibilità di scendere verso le gole del Sagittario, e a seguire verso il Lago di Scanno attraversando Anversa degli Abruzzi, Villalago e Scanno, appunto.

Il percorso si snoda attraverso boschi centenari, laghi, praterie, in mezzo a paesini rimasti fermi, almeno nell’architettura, al Medioevo.

Tesori nostrani da esaltare, magari a bordo della vostra due ruote preferita.

Continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

percorsi moto abruzzo percorsi moto abruzzo percorsi moto abruzzo

LASCIA UN COMMENTO