CONDIVIDI
Pianta immortalità aloe

La pianta dell’immortalità, giglio del deserto, fontana della giovinezza… nel corso dei secoli di certo l’aloe vera si è guadagnata la fama di essere un prodigio naturale.

Era conosciuta come “la pianta dell’immortalità” presso gli antichi Egizi, e fu adoperata da loro e da molte altre culture successive per curare sino a 50 patologie. Cleopatra e Nefertiti usavano l’aloe come elisir per elevare il loro eccezionale fascino.

Alessandro Magno la coltivava nei carri, in modo che potesse portarla sempre fresca durante le sue campagne di guerra. Una prima testimonianza del 2000 a.C. su tavole sumere di argilla ne elencano gli usi medicinali; mentre i monaci medievali ne hanno tramandato i segreti. Cosa rende così preziosa questa semplice pianta? Pianta immortalità aloe

Scopriamo alcune peculiarità Pianta immortalità aloe

L’Aloe vera è caratterizzata da foglie carnose dal margine seghettato. È una pianta grassa il cui Habitat originale è quello della costa nord orientale dell’Africa e del bacino del Mediterraneo. L’interno della foglia contiene un gel denso che può essere estratto attraverso un semplice procedimento manuale. Esso è utilizzato nei più svariati modi: dalla cosmesi all’alimentazione e all’uso medicicinale. Esaminiamo alcuni benefici e usi interni ed esterni.

Pianta immortalità aloe

Proprietà rigeneranti, antinfiammatorie e lenitive: aumentando la rigenerazione cellulare, è spesso consigliato in caso di scottature in modo da alleviare anche bruciore e prurito grazie all’effetto rinfrescante. Perfetto anche in caso di pelle a tendenza acneica, o in generale in ogni caso di infiammazione cutanea. Da utilizzare spalmando direttamente il gel sulla zona interessata.

Detox per l’organismo…: ricco di sali minerali come calcio e sodio, ma anche importanti vitamine, come la vitamina C e davvero tanta acqua! Un buon succo di aloe da bere è un toccasana che depura e disintossica il corpo dalle tossine accumulate. Stimola perciò la flora batterica ma sembra sia anche in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare della pelle;
e capelli: estraendo il gel e frullandolo per renderlo più acquoso, è ottimo da utilizzare come impacco pre-shampoo per la chioma. I nostri capelli saranno estremamente idratati e la cute purificata.

Proprietà antibatteriche: per l’igiene dentale, contrasta la placca contrastando la crescita batterica.

Componenti e controindicazioni

L’Aloe vera (sin. Aloe barbadensis Miller; pronuncia: àloe o aloè) è una pianta succulenta della famiglia delle Aloeaceae (Xanthorrhoeaceae secondo la APG III), che predilige i climi caldi e secchi. Pianta immortalità aloe

Pianta immortalità aloe

Da un punto di vista chimico si possono distinguere tre grandi classi di componenti nell’aloe: gli zuccheri complessi, in particolare glucomannani tra cui spicca l’acemannano, nel gel trasparente interno con proprietà immuno-stimolanti;

gli antrachinoni nella parte verde coriacea della foglia ad azione fortemente lassativa e poi svariate altre sostanze come sali minerali, vitamine, aminoacidi, acidi organici, fosfolipidi, enzimi, ligninesaponine.

Controindicazioni: la parte periferica della foglia contiene l’aloina, una droga antrachinonica con effetto lassativo e irritativo del colon e, si ritiene, abortivo in gravidanza. Per questo motivo è sconsigliato assumere per bocca preparati a base di aloe vera che contengano la parte esterna verde della foglia.

Provate Aloe Vera gel e potrete verificarne personalmente i benefici! Continuate a seguirci su Men’s Enjoy. Pianta immortalità aloe

LASCIA UN COMMENTO