C’è chi dice che i preti dovrebbero resistere alle tentazioni della carne grazie alla loro forte vocazione. E chi, invece, sostiene che, essendo uomini, in preda alle tentazioni spesso rischiano di caderci. preti pedofili

BoostGrammer

Di storie del genere, ogni giorno, ne sentiamo a bizzeffe. Ma questa ha proprio dell’incredibile.

I dettagli preti pedofili

Si chiama Travis Clark, il sacerdote di 37 anni che ha invitato nella sua chiesa di Saint Tammany Parish (Louisiana, America) due pornostar, Mindy Dixon e Melissa Cheng, e ha iniziato a fare sesso con loro, riprendendo con una telecamera tutto quello che succedeva.

preti pedofili

A scoprirlo una fedele, che entrando e trovandosi di sorpresa davanti alla scena erotica, è rimasta sconvolta.

Il tutto è accaduto proprio sull’altare. Un sacrilegio vero e proprio quello del prete beccato insieme alle due donne, completamente nudo.

Le autorità della zona sono state avvertite nell’immediato, e l’uomo è stato arrestato per atti osceni in luogo pubblico.

Morale… ma quale?

Eppure, un parroco dovrebbe dedicare la sua vita a Dio e ad aiutare gli altri, tralasciando i peccati terreni. E’ un essere umano, e non ne è esonerato, certo. Ma grazie alla sua fede, dovrebbe aver la forza di resistervi, di controllare i propri istinti e le proprie pulsioni.

Quelle sessuali, poi, prima di tutto, visto che sono vietate a coloro che incarnano la volontà e la voce divina sulla Terra.

Non è un caso che a tutta la classe ecclesiastica cattolica sia imposto il celibato. Non sempre, però, le cose vanno come dovrebbero.

E si sa che i sentimenti repressi spesso sfociano così brutalmente da destare scandalo e indurre all’errore. E’ quello che è accaduto a Clark. Ma è quello che accade ormai all’ordine del giorno.

Donne stuprate da sacerdoti, pedofili che indossano l’abito talare. Che sia forse il caso di puntare su una rieducazione del clero? O cambiarne, in parte, le regole così ferree per una società come quella odierna?

preti pedofili

Secondo voi? Diteci la vostra con un commento, e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui