CONDIVIDI
Videogiochi atmosfera cinematografica

Ormai cinema e videogiochi, con il passare degli anni, sono divisi da una linea sempre più sottile. I film cercano di emulare certe caratteristiche peculiari dei videogiochi e questi ultimi tentano di donare al consumatore esperienze sì cinematografiche ma interattive. Parlando di quest’ultimo caso, quali sono i migliori titoli che l’industria videoludica ha sfornato nel corso degli anni? Scopriamolo insieme. Videogiochi atmosfera cinematografica

L.A. Noire Videogiochi atmosfera cinematografica

L.A. Noire

Sviluppato da Team Bondi e pubblicato da Rockstar Games nel 2011, L.A. Noire è un esempio lampante di videogioco dall’impronta fortemente cinematografica. Ambientato in una Los Angeles di fine anni 50 ricostruita con estrema cura, tale titolo è un chiaro omaggio al cinema noir.

Gli eventi del gioco, compresi i vari casi che il protagonista dovrà risolvere, hanno diversi punti di contatto con alcune pellicole di stampo poliziesco come come Dalia NeraLa città nuda, L.A. ConfidentialChinatownThe Untouchables – Gli intoccabili.

Ad avvicinare ancor di più tale gioco ad un’esperienza cinematografica ci pensano le incredibili animazioni facciali, rese possibili grazie alla tecnologia MotionScan.

Nel cast del videogioco troviamo anche John Noble, divenuto celebre per ruolo di Walter Bishop in FringeVideogiochi atmosfera cinematografica

Call of Duty Saga

Call of Duty

Come abbiamo già detto, i videogiochi si stanno di anno in anno avvicinando sempre di più al mondo del cinema, soprattutto grazie al sempre maggiore foto-realismo del comparto grafico. Una delle prime saghe ad avvicinarsi per prima alla cinematografia è stata senza dubbio Call of Duty.

Serie di videogiochi sparatutto in prima persona pubblicati da Activision Blizzard, Call of Duty negli ultimi anni ha fatto della spettacolarità tipica di Hollywood il suo cavallo di battaglia.

Soprattutto i capitoli dedicati alla Seconda Guerra Mondiale ricordano molto alcune sequenze viste in Salvate il soldato Ryan di Steven Spielberg.

Anche in questa serie non sono mancati nomi d’eccezione. Kevin SpaceyKit Harington hanno infatti recitato in motion capture rispettivamente in Call of Duty: Advanced Warfare e Call of Duty: Infinite Warfare.

I videogiochi Quantic Dream

Quantic Dream

Se parliamo di esperienze cinematografiche in ambito videoludico non si possono di certo non citare i lavori di Quantic Dream.

Azienda francese produttrice di videogiochi fondata nel 1997 da David Cage, la Quantic Dream ha creato un vero e proprio genere videoludico, ovvero l’Interactive Drama.

Conosciuti anche come Film interattivi, le opere di David Cage e soci puntano su una narrativa che sovrasta il gameplay vero e proprio. Sono videogiochi dove si gioca poco ma dove ci viene dato il potere di prendere scelte morali che possono cambiare il destino dei protagonisti e della storia.

Certo, i lavori di David Cage non brillano per quanto concerne la sceneggiatura, spesso ricca di buchi logici e di narrativa, ma sono sicuramente esperienze da vivere per chi ama sia i videogiochi che il cinema. O comunque per chi vuole provare un’esperienza diversa dai classici giochi frenetici.

Anche in questi giochi non mancano le stelle del cinema. In Beyond: Due anime i protagonisti principali sono infatti interpretati da Ellen PageWillem DafoeVideogiochi atmosfera cinematografica

Until Dawn

Until Dawn Rami Malek

Volete provare un’esperienza simile a quella dei giochi Quantic Dream ma in una storia dalle forti tinte Slasher/Horror? Until Dawn è il gioco che fa per voi. Videogiochi atmosfera cinematografica

Sviluppato da Supermassive Games e pubblicato da Sony Computer Entertainment in esclusiva per PlayStation 4, il titolo preso in esame racconta proprio una storia molto simile agli Slasher che da anni vediamo al cinema.

Un gruppo di ragazzi si è riunito presso uno chalet e dovrà vedersela con forze misteriose che attenteranno alla loro vita. Così come nei giochi Quantic Dream, le nostre scelte avranno un grande peso sul proseguo della storia. Le sorti dei protagonisti dipendono dalle nostre scelte, e in base a queste i vari personaggi potrebbero morire o riuscire a cavarsela.

“Non andare da solo nello scantinato!” ora non dovrete più inveire contro il televisore mentre guardate un film Horror. Con Until Dawn avrete voi il potere di decidere cosa dovranno fare i personaggi!

Uno dei protagonisti, Josh, è interpretato da Rami Malek!

Uncharted Saga

Uncharted

Torniamo ad esperienze più frenetiche e giocose, ma non per questo distanti dal cinema. Videogiochi atmosfera cinematografica

Uncharted è una serie di videogiochi sviluppata da Naughty Dog e pubblicata da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 3 e PlayStation 4.

Seguiremo le gesta di Nathan Drake, un archeologo e cacciatore di tesori, in un’avventura dal forte impatto Hollywodiano tra sparatorie, esplosioni, scene mozzafiato e una regia mai banale.

Il comprato tecnico perfetto, la profondità della trama e l’ottima evoluzione dei protagonisti di capitolo in capitolo rendono la saga di Uncharted un must per gli amanti delle avventure stile Indiana Jones.

I videogiochi della Telltale

Telltale games

Questa volta non parliamo di vere e proprie esperienze cinematografiche, ma bensì di titoli strutturati come una serie TV.

I videogiochi di Telltale Games sono suddivisi in episodi (di solito 5 per titolo) e la loro strutta narrativa è a tutti gli effetti identica a quella di un Serial Televisivo.

Così come i giochi Quantic Dream e Until Dawn, anche in questo caso il giocatore ha il potere di prendere delle scelte durante la storia, sia attraverso gli alberi di dialogo che attraverso i quick time event, le quali influiranno sull’episodio successivo.

Ovviamente parliamo di prodotti a basso costo rispetto alle esclusive Sony sopracitate, e infatti le scelte prese non avranno un effettivo peso se non marginale. Questo però non toglie che i Telltale Games siano riusciti a creare esperienze uniche attraverso piccoli capolavori come The Walking Dead: Season OneThe Wolf Among UsGame of Thrones Batman: The Telltale Series.

Peccato che, per via delle scarse vendite dei vari titoli sviluppati, oltre quelli citati, Telltale Games sia fallita.

Metal Gear Solid Saga

Metal Gear Solid Saga

Partiamo con il dire che i videogiochi appartenenti alla serie Metal Gear sono unici nel loro genere. Chi ne mastica un po’ saprà infatti che i titoli diretti, scritti e prodotti da Hideo Kojima non hanno mai avuto dei cloni. È impossibile replicare la formula ideata da Kojima, che ha perfezionato di capitolo in capitolo. Così come è impossibile non amare e apprezzare questa splendida saga.

Chi l’ha giocata sa di cosa stiamo parlando, chi ha solo provato questa esperienza probabilmente ne è rimasto interdetto, disorientato. I videogiochi della saga di Metal Gear Solid sono dei veri e propri film, dove si gioca poco in un (eccellente) gameplay stealth per poi godersi minuti, ore di filmati splendidamente diretti, scritti e modellati.

Il 70% del mio corpo è fatto di cinema“, disse Kojima in un’intervista. E si vede, si vede eccome.

Peccato per le beghe produttive che Metal Gear Solid V: The Phantom Pain ha subito, perché altrimenti staremmo parlando del miglior capitolo dell’intera saga.

The Quiet Man

The Quiet Man

Non ridete, c’è un motivo se questo disastro videoludico si trova assieme a tutti questi capolavori.

The Quiet Man è beat ‘em up prodotto da Square Enix e sviluppato da Human Head Studios. Come già accennato nella mia personale Flop 8, questo gioco alterna brutte fasi di picchiaduro a scorrimento con altrettante orrende scene con attori in carne ed ossa recitate da cani.

L’idea di base era intrigante, peccato sia stata data in mano a degli sviluppatori che hanno voluto osare troppo. Una trama senza né capo né coda, un gameplay povero e pieno di bug e un comparto tecnico ridicolo rendono questo videogioco un autentico disastro.

A questo aggiungiamo la sordità del protagonista implementata nella narrativa in maniera goffa e tragicomica.

Insomma, perché consigliarlo? Perché questo videogioco ha lo stesso fascino dei film prodotti dalla The Asylum. È talmente brutto che fa il giro e diventa bellissimo. Godetevelo in compagnia di un amico, (non) ve ne pentirete!

E voi cosa ne pensate? Quali di questi giochi avete giocato? E quali altri aggiungereste a questa lista? Fatecelo sapere con un commento e continuate a seguirci su Men’s Enjoy!

Videogiochi atmosfera cinematografica

LASCIA UN COMMENTO